Atletica: Maratona di Boston, domani la gara

Attesa per la Maratona più antica del mondo moderno

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 19/04/2015 in Sport da saverio fontana
Condividi su:
saverio fontana

Atleticanotizie - Domani andrà in scena La Maratona di Boston la più antica del mondo moderno, oltre ad essere una delle più prestigiose. La gara per tradizione si corre il terzo lunedì del mese di Aprile, in coincidenza con il Patriots’ Day, l’anniversario dell’inizio della Rivoluzione degli Stati Uniti d’America, che cominciò il 19 Aprile del 1775, con l’attacco delle truppe britanniche a Lexington e a Concord, vicino a Boston.

L’attesa anche quest’anno è per Meb Keflezighi vincitore della passata edizione. I suoi rivali di quest’anno probabilmente non gli permetteranno di vincere con un vantaggio significativo ad inizio gara, come ha fatto nel 2014, ma Keflezighi, di gran lunga il più grande maratoneta statunitense di questo secolo, è arrivato a Boston in condizioni migliori di quelle del 2014 infatti, il mese scorso, ha corso 01:02:17 al New York City Half Marathon, 36 secondi più veloce rispetto al 2014. Keflezighi, che compirà 40 a maggio, l’anno scorso è stato il più anziano vincitore di Boston dal l 1930.

La gara femminile è considerato da molti la più imprevedibile degli ultimi anni. Le protagoniste annunciate sono Sharon Cherop (2013) e Caroline Kilel (2011). Cherop è la miglior rappresentante del Kenya i con un 2:22:28 PB, ma sia lei che Kilel conoscono la sensazione di arrivare allo sprint finale di Boyleston Street, con la gara ancora indecisa.

La Boston Marathon per il cronometraggio utilizza il sistema ChampionChip e lungo tutto il percorso di gara, ogni 5 km saranno presenti orologi digitali. Ad ogni miglio ci sarà un punto di ristoro con acqua e bevande energetiche. Inoltre dopo la Finish Line sarà presente un punto di ristoro con Poland Spring Water, Gatorade Endurance Formula, Gatorade Recovery Beverage, barrette energetiche, snack e frutta. Tutti i finisher riceveranno anche una medaglia, in ricordo di questo evento così speciale!

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password