Gp di Spagna al via

Circuito di Jerez: caratteristiche e albo d’oro

pubblicato il 02/05/2014 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Situato vicino Cadice, in Andalusia.
Così suggestivo e tortuoso, il circuito di Jerez regala, ogni anno, il tuffo bollente ai confini coi colori e le tradizioni spagnole.
Si tratta di un circuito lungo 4,428 km, che conta ben tredici curve, a cavallo delle quali ci si lascia alle spalle (tanto è insidioso entrarvi) gli avversari sorpassati o seminati lungo i ben quindici rettilinei.
Inaugurato (almeno per quanto riguarda il Motomondiale) nel 1987, Jerez affidò la prima vittoria alle mani e ai muscoli del grande Gardner.
Lo scorso anno, a calcare il podio fu un carico Dani Pedrosa, coraggioso e tenace, colui che soffiò la corona a Casey Stoner, il quale, un anno prima, nel 2012, in Andalusia firmò uno dei suoi migliori successi.
Ma non bisogna dimenticare che nel 2010 e nel 2011 uno scatenato Jorge Lorenzo, qui, si guadagnò ben due vittorie.
E quest’anno, a chi spetterà il primo gradino?
Considerando che i tre big più accaniti sono tre spagnoli, si prospetta un week end ad alto tasso di competizione.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password