Pole per Marquez

Ad Austin, secondo Pedrosa e terzo Bradl

pubblicato il 12/04/2014 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Scende in pista.
Un solo giro ed è già record.
Ma a lui piace ritentare, per raggiungere risultati più alti, ancora più alti.
Di chi si parla?
Si parla di Marc Marquez, il quale firma la pole position del Gran Premio di Austin col tempo stratosferico di 2.02.773.
A seguirlo, come un’ombra, risuscitato dal sonno di una stagione nera (la precedente), col secondo cronometro c’è Dani Pedrosa.
Doppietta Repsol, insomma.
Ma la Yamaha non cede e non si rassegna: si posiziona terza con Bradl e quarta con Alexis Espargaro (lo stesso Espargaro che sembrava in difficoltà e che ha compiuto anche la Q1, cui è passato, assieme ad Alvaro Bautista).
Uno sguardo agli altri big, che si piazzano leggermente dietro.
Con le Yamaha ufficiali, infatti, decisamente in difficoltà, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (caschi grigi e tempi stanchi) arraffano il quinto e sesto posto, davanti a Crutchlow e Smith.
Nono posto per la Ducati Pramac di Andrea Iannone (per tutte le qualifiche, dominatore della settima posizione, ma, all’ultimo giro, fuori pista per problemi al motore) e decimo posto per la Ducati ufficiale di Andrea Dovizioso.
In 15 minuti, tempi record, come da statistica.
In 15 minuti, qualifiche travolgenti, che hanno fatto rivivere a quel Marc Marquez che qui vinse la prima volta, le stesse, fresche emozioni dello scorso anno.
Come andrà la gara?
Marquez partirà bene, abbandonando definitivamente quelle sue partenze che spesso lo fanno scivolare qualche posto indietro?
E Lorenzo, Rossi e Pedrosa, dal canto loro, cosa faranno?
Non resta che aspettare la diretta di domenica alle ore 21:00, viaggiando alle velocità delle moto impazzite e saltando a lato di qualche fuso.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password