Scontri a Roma: guerriglia per le strade. Ci sono feriti

Scontri e cariche delle forze dell'ordine a via Veneto vicino al ministero del Welfare

pubblicato il 12/04/2014 in Attualità da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

La manifestazione è stata organizzara dai movimenti sociali contro la precarietà e l'austerity in piazza per il diritto all'abitazione, contro il governo, il jobs act e il piano casa del ministro Lupi.

Dopo un lancio di oggetti, bottiglie e petardi contro i blindati sono iniziati gli scontri e poi le cariche. Da parte della testa del corteo c'è stato un lancio di bombe carta e bottiglie contro le forze dell' ordine che hanno risposto con un lancio di lacrimogeni e caricando i manifestanti. Scontri e cariche delle forze dell'ordine anche in via del Tritone, a pochi passi da via Veneto. Una vera e propria guerriglia con alcune persone rimaste in terra ferite. Le forze dell'ordine stanno eseguendo decine di fermi soprattutto tra i manifestanti che erano alla testa del corteo. Un manifestante è rimasto ferito gravemente ad una mano dopo l'esplosione di un petardo che teneva in mano. Il manifestante stava per lanciare il petardo quando gli è esploso in mano: è completante sporco di sangue e probabilmente ha perso alcune dita della mano.

Circa una ventina di feriti tra le forze dell'ordine e almeno una decina tra i manifestanti. Questo un primo bilancio degli scontri e della guerriglia al corteo a Roma. Tra le forze dell'ordine ferito anche un funzionario di polizia. Sono state fermate sei persone ed adesso il corteo si svolge regolarmente secondo il piano stabilito. Lo fa sapere il Viminale aggiungendo che la situazione continua ad essere seguita con la massima attenzione e il ministro dell'Interno Alfano e il capo della polizia Pansa sono in constante contatto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password