WSBK: diramata la lista ufficiale 2021 di piloti e team

La nuova stagione vedrà ai nastri di partenza cinque costruttori ufficiali e 24 piloti

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 11/02/2021 in Sport da Dennis Ciracì
Condividi su:
Dennis Ciracì

E’ stata diramata la lista ufficiale dei piloti e delle scuderie che prenderanno parte alla trentaquattresima edizione del mondiale Superbike. La stagione 2021 prenderà il via il 25 aprile al TT Assen Circuit, sede del gran premio d’Olanda. Quest’annata vedrà ai nastri di partenza 24 piloti suddivisi tra cinque costruttori ufficiali: Ducati, Yamaha, Kawasaki, BMW e Honda.
Il costruttore tedesco e la casa nipponica con sede alla Kobe Crystal Tower, che porterà al debutto la nuova moto ‘ZX-10RR’, hanno espanso il proprio impegno per il mondiale che scatterà tra due mesi e mezzo. Tra file dei piloti invece vi saranno ben nove debuttanti nella categoria.
Il Kawasaki Racing Team WorldSBK schiererà Jonathan Rea e Alex Lowes. L’obbiettivo del team ufficiale è quello di ottenere il settimo titolo iridato consecutivo in entrambi i campionati. L’accoppiata Kawasaki-Rea ha vinto tutti i mondiali dal 2015 in poi, rivelandosi un binomio perfetto.
Per quanto riguarda il pilota classe 1990, la stagione è partita nei peggiore dei modi a causa dell’infortunio di ieri alla clavicola durante un allenamento che lo terrà lontano dal paddock circa tre settimane. Una caduta avvenuta mentre era impegnato a fare flat track al Rocco’s Ranch di Barcellona.
Sempre la casa nipponica schiererà tre satelliti oltre a quello ufficiale. Il primo sarà il TPR Team Padercini Racing con in sella Samuele Cavalieri e Loris Cresson. Il secondo sarà il Kawasaki Puccetti Racing che punterà sul rookie Lucas Mahias in arrivo dal WorldSSP. Infine, il terzo ed ultimo team, sarà l’Orelac Racing VerdNatura che farà affidamento su Isaac Vinales.
Capitolo Ducati. Così come il costruttore giapponese, anche la scuderia di Borgo Panigale schiererà quattro team, uno ufficiale e tre satelliti.
L’Aruba.it Racing-Ducati, squadra ufficiale Ducati Corse, si avvalerà della coppia formata da Michael Ruben Rinaldi e Scott Redding. Il Team GoEleven punterà su Chaz Davies, un veterano della WSBK e tre volte vice campione del mondo della categoria.
Il Barni Racing Team affiderà la propria moto a Tito Rabat, una presenza fissa nel panorama motociclistico da svariati anni. Infine la scuderia Motocorsa Racing farà affidamento sul pilota più giovane della griglia, il ventunenne Axel Bassani che la passata stagione ha gareggiato nella World Supersport Challenge con il team Soradis Yamaha Motoxracing.
La squadra ufficiale più giovane del mondiale Superbike è in casa Yamaha. La PATA Yamaha WorldSBK team punterà sulla coppia di spessore costituita da Toprak Razgatlioglu e da Andrea Locatelli, campione del mondo WorldSSP 2020 con il record di ben undici trionfi in una sola annata. Ambedue compiranno 24 anni il medesimo giorno.
Oltre al team ufficiale della casa del Sol Levante, vi sono anche il GRT Yamaha WorldSBK Team e il Gil Motor Sport Yamaha. Il primo ha confermato Garrett Gerloff e ha ingaggiato Kohta Nozane, campione  All Japan Road Race Championship categoria JBS1000 l’anno passato, il secondo si affiderà a Christophe Ponsson.
Conferme in casa Honda, che con la squadra ufficiale (Team HRC) punterà su Alvaro Bautista e Leon Haslam, formando così la coppia di piloti più anziana del campionato. Il team indipendente del costruttore con sede a Saitama sarà il MIE Racing Honda Team che, al momento, non ha ancora reso noti i nomi dei due piloti.
Infine capitolo BMW. Il team ufficiale, BMW Motorrad WorldSBK Team, ha confermato per il terzo anno consecutivo Tom Sykes e ha ingaggiato Michael van der Mark. Gli altri due team, l’RC Squadra Corse e il Bonovo MGM Racing, vedranno rispettivamente in sella Eugene Laverty e Jonas Folger.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password