Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Serie B, Natale senza botti

Frosinone aggancia Verona in testa

Condividi su:

Buon Natale dalla serie B, dove lo spumante dovrà essere diviso tra due squadre.

Al termine della XX giornata, infatti, a poche ore dal giorno più santo dell’anno, c’è una coppia al vertice della classifica: al Verona capolista, bloccato a Carpi sull’1-1, si è affiancato, a 38 punti, l’arrembante Frosinone, vincente in casa per 3-2 a spese del Benevento. I ciociari, capolisti provvisori tra sabato e domenica scorsi, tornano così a riassaporare aria di vetta.

Alle spalle del duo di testa si fa largo a spal… late la Spal, che affonda la Ternana tra le mura amiche con un perentorio 4-0 e inguaia sempre di più la vita alle viverne rossoverdi. Sono tre le lunghezze che separano i ferraresi da volsci e scaligeri. Due scalini più sotto il Benevento, uccellato dal team di Pecchia, sente sempre di più il fiato sul collo del Carpi, ad una sola incollatura di distanza.

Brutto stop per il Cittadella, trovatosi per sua sfortuna ad incrociare la strada di un Vicenza con la rabbia in corpo di chi vuole riemergere da un inizio torneo da incubo: nel derby del “Menti” i biancorossi, reduci da due vittorie di fila, contro Verona in casa e Ternana in trasferta, fanno il tris proprio ai danni dei patavini, che, da leader della classifica quali erano poco più di un mese fa, hanno finito via via per scivolare giù fino alle porte della zona play-off.

Proprio lì, nel deserto assolato e ostile dove, a 31 punti, si può essere preda di avvoltoi come il Perugia che, con un solo punto da recuperare sugli uomini di Venturato, già stasera avrebbe potuto fare il sorpasso, se soltanto non fosse stato costretto all’1-1 nella sua stessa tana dal Latina; o dalla Virtus Entella, che davanti al suo pubblico, a Chiavari, ha massacrato il discontinuo Novara rifilandogli quattro reti.

I liguri sono ora a 29 punti e all’8° posto; dietro di loro, appena un gradino sotto, c’è il Bari, che ad Ascoli non va oltre l’1-1. Alle spalle dei galletti si apre l’altra latitudine del campionato, quella delle squadre che cercano solo una tranquilla permanenza o si affannano per uscire da gelide acque (solo nel calcio, però, ad essere più gelida dell’inverno è la primavera, con i verdetti ammazza-squadre).

Detto della prepotente risalita del Vicenza, ora al 14° posto con 24 punti (a braccetto con l'Ascoli),  non si può non segnalare anche la rotonda vittoria del Cesena  contro un Trapani sempre più cadaverico (e sempre più fanalino di coda): 3-1 per i romagnoli al “Manuzzi”, che si accomodano a 22 punti proprio alle spalle dei redivivi vicentini. Nella zona più calda della graduatoria, infine, vittoria a dir poco vitale per l’Avellino nel derby con la Salernitana: il fattore campo fa bene agli irpini che, con i 3 punti, bottino del 3-2 rifilato agli ippocratici, agguantano la Ternana al penultimo posto a quota 20. E nella patria di Tacito, Benito Carbone potrebbe anche non arrivare a vedere quel dono della Befana che suona come il suo cognome.

Risultati XX giornata. Ascoli-Bari 1-1; Avellino-Salernitana 3-2; Brescia-Pro Vercellli 2-1; Carpi-Verona 1-1; Cesena-Trapani 3-1; Frosinone-Benevento 3-2; Perugia-Latina 1-1; Pisa-Spezia 0-0; Spal-Ternana 4-0; Virtus-Entella-Novara 4-1; Vicenza-Cittadella 2-0.

Classifica. Frosinone, Verona 38; Spal 35; Benevento 33; Carpi 32; Cittadella 31; Perugia 30; Virtus Entella 29; Bari 28; Spezia 27; Brescia 26; Novara 25; Ascoli, Vicenza 24; Cesena, Latina 22; Salernitana, Pisa, Pro Vercelli 21;  Ternana, Avellino 20; Trapani 12. 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook