Polemica tra governo e magistratura

XXIII congresso dell'Associazione Nazionale Magistrati : il presidente Sabelli lamenta troppa attenzione sulle intercettazioni

pubblicato il 24/10/2015 in Politica da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Dopo l’intervento del presidente dell'Anm Rodolfo Sabelli al XXIII congresso dell'Associazione Nazionale Magistrati si riaccende la polemica tra politica e magistratura.

Parlando delle intercettazioni, il presidente dell'Associazione nazionale magistrati ha dichiarato che il tema "ha finito con l'assumere una centralità che, oltre a nuocere alla serenità della riflessione, risulta perfino maggiore dell'attenzione dedicata ai problemi strutturali del processo e a fenomeni criminali endemici". "Senza volere indulgere a facile enfasi  non posso tuttavia non sottolineare la gravità di una criminalità organizzata diffusa ormai in ogni ambito e le forme di pesante devianza infiltrate nel settore pubblico e in quello dell'economia".
Per quanto concerne la lotta alla corruzione la risposta della politica secondo Sabelli è “timida” e occorrono "maggiore determinazione e più penetranti strumenti di indagine e di prova". Concussione, traffico di influenze, corruzione privata - prosegue Sabelli - ancora attendono una sistemazione definitiva, adeguata alle caratteristiche e alla gravità di tali condotte. Se vanno salutate con favore l'introduzione del delitto di autoriciclaggio, la riforma della falsità in bilancio, tuttavia le nuove norme presentano limiti tecnici che le prime applicazioni giurisprudenziali cominciano a rivelare".

Ha replicato al Presidente dell’Associazione Magistrati il responsabile Giustizia del partito, David Ermini, che risponde "ad oggi né il governo né il Parlamento hanno messo mano al sistema delle intercettazioni, non è stata toccata nessuna delle attuali competenze degli organi inquirenti o di quelli giudicanti": "Ci siamo preoccupati solo dell'aspetto legato alla pubblicità delle intercettazioni. Per questo alcune frasi sulla 'politica non attenta' ci appaiono ingenerose"
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password