Berlusconi si sospende da Cavaliere del lavoro

Conseguenza della condanna definitiva

pubblicato il 19/03/2014 in Politica da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Silvio Berlusconi si è autosospeso da Cavaliere del lavoro. Lo ha fatto in occasione della riunione del consiglio direttivo della Federazione nazionale dei cavalieri del lavoro che aveva nella scaletta dei temi da discutere proprio la posizione dell'ex presidente del Consiglio dopo la condanna definitiva nel processo Mediaset

 

«Nelle fasi conclusive di questa procedura - si legge in una nota - alla vigilia della riunione odierna è pervenuta alla Federazione nazionale dei cavalieri del lavoro una lettera di autosospensione di Silvio Berlusconi, pur avendo egli fatto ricorso alla Corte di giustizia europea nonché avendo in corso di presentazione una istanza di revisione del processo che lo ha riguardato. Il consiglio direttivo ha preso atto dell'autosospensione».

Dopo la condanna, in diversi avevano chiesto la revoca del titolo. Tra questi, aveva fatto discutere la posizione del conte Pietro Marzotto che aveva inviato una lettera al presidente dei Cavalieri del Lavoro del Triveneto chiedendone la revoca per «indegnità».

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password