Vasco Rossi su facebook: “Il disco è finito. Adesso dobbiamo solo 'cucinarlo”.

Tanti mi piace dai fans di Vasco. Intanto esce il nuovo singolo, “Le parole perdute”, di Fiorella Mannoia.

pubblicato il 24/09/2014 in Musica e spettacolo da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

“Il disco è finito. Adesso dobbiamo solo 'cucinarlo”, sono queste le parole scritte dalla rock star italiana, Vasco Rossi, sul suo profilo facebook. Dopo pochi minuti migliaia di mi piace e condivisioni, sintomo di un popolo di sostenitori che mai perde l'entusiasmo per le canzoni del Vasco nazionale. Su un altro versante musicale, Fiorella Mannoia annuncia l'uscita del suo nuovo album, omonimo, per il 21 ottobre. Dal 26 settembre invece le radio passeranno il singolo “Le parole perdute”

Un breve messaggio su un social network, ha reso felici i tantissimi fans di Vasco Rossi, che il 4 novembre lancerà il suo nuovo album, ricco di aspettative già dalla primavera scorsa, quando era uscito il singolo “Dannate nuvole”. Ci si chiede se Il Vasco di “Bollicine”, di “Liberi liberi”, di “Colpa di Alfredo”, i quali sono esempi di successo discografico del cantante emiliano, riesca a stupire ed emozionare ancora, magari con sonorità e testi cresciuti come lo è lui, ormai 62 enne, ma 'sempre-verde'. Chissà se con il nuovo lp non abbia esposto la parte di se di cui non ha mai raccontato, e se con “Dannate nuvole” abbia iniziato forse a raccontarsi, a presentare la sua persona mettendo a nudo le proprie paure e le incertezze. Lo scopriremo presto. Fra meno di un mese invece sarà in vendita “Mannoia”, un cd doppio al quale hanno collaborato amici e colleghi della cantante romana per festeggiare i suoi 60 anni di età e 46 di carriera. Nel primo cd, il best of di Mannoia con il singolo “Le parole perdute” in radio dal 26 settembre. Il secondo cd invece si compone di cover di brani famosi e duetti con artisti importanti del panorama della musica italiana. Da novembre poi partirà “Fiorella Live”, il tour prodotto da P group che porterà Mannoia da un palco all'altro dei Teatri d'Italia. Insomma sarà un autunno di novità nello scenario musicale italiano, non ci resta che attendere ad orecchie tese.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password