Rai1, Monica Maggioni torna in video con budget a cinque stelle e infornata di esterni. L'Ad Salini è d'accordo?

Nella Rai che doveva valorizzare gli interni e tagliare le spese, nel nuovo costosissimo programma di Monica Maggioni arrivano due risorse esterne

pubblicato il 17/06/2020 in Mediatech da Marco Zonetti
Condividi su:
Marco Zonetti
Monica Maggioni

Il ritorno di Monica Maggioni - ex Ad di RaiCom - in seconda serata su Rai1 alla conduzione di un programma dal titolo Sette Storie ha già scatenato una serie di polemiche, che potremmo riassumere con il titolo "Gubitosi & Friends". Motivo che si evincerà più avanti. Si parla per esempio della pagatissima consulenza all'esterno Marcello Sorgi, che ha lasciato la Rai nel 1998. Nello stesso anno Sorgi, da direttore del Tg1 volle la giornalista alla conduzione di UnoMattina, lanciandone a tutti gli effetti la carriera. Come autore della trasmissione, la Maggioni ha chiesto Roberto Fontolan, anch'egli risorsa esterna, mentre le è andata male per quanto riguarda la collaborazione di Costanza Esclapon, anch'ella, come la Maggioni e Sorgi, amica dell'ex Direttore Generale Rai Luigi Gubitosi durante il mandato del quale ricopriva la carica di capo della comunicazione e responsabile delle relazioni esterne di Viale Mazzini. La Esclapon ha lasciato la Rai e oggi siede nel CdA dell'Enel e soprattutto di Mediaset.

Un caso di conflitto d'interessi che, apprendiamo da fonti accreditate, ha impedito a Costanza Esclapon di entrare a far parte della squadra di Sette Storie, malgrado la Maggioni l'avesse richiesta a gran voce. L'anno scorso, fece scalpore per esempio la vicenda di Alessandro Banfi, ora approdato a Tv8 ma reclutato l'anno scorso - strappandolo alle reti del Biscione - come consulente per La Vita in Diretta, scelta che si attirò gli strali del Segretario della Vigilanza Rai Michele Anzaldi. La denuncia di quest'ultimo portò a un ridimensionamento delle mansioni e dei compensi di Banfi che restarono pur sempre lauti. 

Tornando a Sette Storie, oltre al costo esorbitante del programma della Maggioni, del "pacchetto Gubitosi" restano lei e la consulenza esterna di Sorgi - strapagata - oltre alla collaborazione di Fontolan come autore. Quest'ultimo, alla pari di Sorgi, una risorsa esterna come abbiamo ribadito più volte. Ma l'Ad Salini non parlava tagli dei costi e di valorizzare le risorse interne? A giudicare da quanto sta accadendo a Viale Mazzini in questi giorni, fra il dire e il fare del vertice Rai c'è di mezzo il mare. Per giunta, come ha potuto una ex Presidente della Rai, la Maggioni, offrire un contratto di consulenza a una consigliera che siede nel board di Mediaset? Siamo all'assurdo e alla presa in giro palese del Parlamento, della Vigilanza, in ultima analisi dei cittadini. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password