Il console onorario francese in Turchia vendeva canotti ai rifugiati

L’uomo è stato ripreso da una telecamera nascosta di Antenne 2

pubblicato il 12/09/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

l capo della diplomazia francese, Laurent Fabius, ha sospeso dalla carica di console onorario in Turchia,  Françoise Olcay Console Generale di Francia a Istanbul e proprietario di un negozio di articoli nautici che  vendeva  ai rifugiati.

"Il ministro ha ordinato la sua sospensione", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri francese, Romain Nadal, al canale televisivo France 2 che in un servizio  mostra il console nel suo negozio  a Bodrum con fuori una  una bandiera francese e una targa con su scritto   "Agenzia Consolare di Francia."

Françoise Olcay  era console onorario dall’ ottobre 2014. Nel servizio di  France 2, girato con una telecamera nascosta, si vedono in vendita gommoni , giubbotti di salvataggio per i migranti e rifugiati che cercano di arrivare su un’ isola greca rischiando la loro vita.
Il console ha ammesso di aver partecipato a  questo traffico e  assicura che avrebbero partecipato anche le  autorità locali. Se l’inchiesta che ne seguirà  accerterà la sua colpa Olcay sarà sicuramente sospeso dalla sua carica.

La città di Bodrum in Turchia è  meta di migliai di profughi che vogliono raggiungere le  isole greche, è qui che è morto il piccolo  Aylan Kurdi, la cui immagine del suo corpo senza vita sulla  spiaggia ha fatto inorridire il mondo,
I consoli onorari, sono funzionari pubblici con  uno status speciale,  hanno il compito di  proteggere  e assistere i loro compatrioti  in una regione fuori dalla nazione di appartenenza in stretto contatto sia con le  autorità locali che con i prorpri concittadini,  niente a che vedere con la vendita dei gommoni. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password