Wikileaks rivela : tutti i leader francesi spiati dall ‘NSA

Il sito di Julian Assange rivela che l'agenzia americana ha spiato i presidenti francesi dal 2006 al maggio 2012

pubblicato il 24/06/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Il  sito di diffusione di informazioni segrete WikiLeaks, ha diffuso la notizia secondo la quale Chirac, Hollande, Sarkozy sono stati tutti spiati dalla National security agency americana. Questa ultima soffiata è stata pubblicate dal quotidiano francese Liberation e sul sito web Mediapart.

La Nsa ha i numeri di telefono cellulare di molti funzionari dell'Eliseo, fra cui anche il numero diretto del presidente.  Le conversazioni registrate vertevano sulla crisi economica globale e sulla situazione greca, e tal proposito si viene a sapere che Hollande ha approvato incontri segreti sulle conseguenze di un'eventuale uscita della Grecia dall'Eurozona, già a partire dal  2012.  Tra i temi delle conversazioni anche rapporti fra l'amministrazione Hollande e il governo tedesco di Angela Merkel.

Questa la replica della Casa Bianca che smentisce categoricamente la sorveglianza di Hollande: "Non stiamo spiando Hollande, nè lo faremo" ma  non smentisce che i suoi predecessori siano stati spiati dalla National Security Agency.

Le rivelazioni hanno già avuto le loro conseguenze: reazione indignata del governo francese che dichiara per bocca del suo portavoce Stephane Le Foll : “Spionaggio inaccettabile tra alleati”  e la convocazione da parte di Hollande  di una riunione del Consiglio di difesa per "valutare la natura dell'informazione diffusa dalla stampa martedì sera e trarre utili conclusioni."

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password