Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Bambina curda di sei anni rivendica l’uccisione di 400 jihadisti

In un video la bambina spara con la mitragliatrice e rivendica un massacro

Condividi su:

Avrà sei -sette anni la bambina curda vestita come le altre bambine di tutto il mondo l’immancabile felpa rosa e  paio di jeans ma a differenza delle sue coetanee imbraccia una mitragliatrice ed esortata dall’uomo che la filma urla “uccidere uccidere.”

Questo è il video choc diffuso in rete dall'Ypg, le Unità di protezione del popolo curdo. Il video inizia  con l’uomo che chiede alla bambina a chi stia sparando  e la piccola risponde  sorridendo: ''Daesh'' cioè  l'acronimo arabo per identificare  l'Isis.  La bambina subito dopo  rivendica l'uccisione di 400 jihadisti dello Stato Islamico  in Siria.

Alla domanda dell’uomo su quanti di loro abbia già ucciso la piccola alza la mano e mostra quattro dita rispondento ''quattrocento''. Ancora incitata dall’uomo   la bambina si  china sulla mitragliatrice e spara, non sappiamo dove ma spara. Il video dura un minuto e si  è intitola  'Bambina dell'Ypg che spara con una mitragliatrice'.

Condividi su:

Seguici su Facebook