Preservativi e 'pillole del giorno dopo' a scuola per battere le baby-gravidanze

Succede nel Regno Unito: nel 2012 oltre 3mila under 16 incinte

pubblicato il 27/03/2014 in Dal Mondo da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Profilattici e pillola del giorno dopo saranno disponibili gratuitamente nelle scuole per combattere le baby-gravidanze e gli aborti. Non succede ovviamente in Italia, ma nel Regno Unito, dove l'Istituto nazionale britannico per l'eccellenza nella sanità (Nice) ha appena diffuso le nuovee linee guida. I contraccettivi saranno a disposizione anche per le ragazzine sotto l'età del consenso.

La strada intrapresa dal Nice è chiara: per l'isitituto, le under 25 devono avere un accesso più facile ai contraccettivi d'emergenza. Tra questi sono indicati la pillola che blocca l'ovulazione, la spirale e i condom (anche quelli femminili). Il Nice raccomanda la più ampia distribuzione gratuita in scuole, università e circoli giovanili.

Il piano che ha come obiettivo la riduzione delle gravidanze indesiderate delle giovani inglesi mira a potenziare la rete di distribuzione dei contraccettivi: infermiere, medici e farmacisti devono poter fornire gratuitamente e velocemente le pillole del giorno dopo. Un'istanza questa, che era stata avanzata anche dai Gruppi del malato (Patient Group directions, Pgds). 
In Inghilterra i tipi più diffusi di pillola sono Levonelle (da assumenre entro 72 ore o tre giorni dal rapporto) ed ellaOne (entro 120 ore o 5 giorni). Molto diffusa è anche la spirale che può essere inserita fino a cinque giorni dal rapporto sessuale non protetto.

Il Nice ha deciso di attuare tale giro di vite dopo la diffusione dei dati sulla contraccezione che indicano come attualmente si registri la percentuale più bassa dal 1969 negli under-18 britannici. Solo il 27,9% di mille donne tra i 15 e i 17 anni optano per un rapporto sessuale protetto. Nel 2012, inoltre, 253 ragazzine con meno di 14 anni sono rimaste incinte di cui circa tre quarti hanno abortito; nello stesso periodo temporale le gravidanze tra le under 16 sono state ben 3.251 di cui il 59,8% è stato interrotto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password