Moda a Milano: presentata collezione per i portatori di handicap

Antonio Urzi e la sua collezione pensata per i disabili

pubblicato il 04/03/2015 in Costume e società da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Il sarto storico di Armani Antonio Urzi ha presentato alla settimana della moda milanese una collezione  per coloro che sono portatori di  handicap. Specialista nell’uso di materiali rigidi, come  teli di alluminio e in Plexiglas, lo stilista , le cui creazioni sono gradite da Beyoncé e Rihanna, ha avuto un percorso eclettico. Quest’anno ha deciso di mettere in scena « la diversità » facendo sfilare persone in sedia a rotelle.

"Le maison importanti devono cominciare a pensare in modo alternativo, perchè il mondo è pieno di persone con handicap, che sono delle persone come noi e come noi vogliono apparire » Lo stilista fustiga lo snobismo dell’industria della moda. E’ un autodidatta che non si è diplomato a nessuna scuola. Della sua arte ha fatto il suo mestiere . "Se una persona ha perso un braccio o una gamba , questo può fare la differenza su un piano artistico, io posso sempre fare una scultura »

Tra i modelli che hanno indossato i suoi abiti futuristici l'ex allenatore sportivo Jack Eyers , con la gamba destra amputata dall'età di sedici anni. Già protagonista della settimana della moda di New york è stato il primo modello dello stilista per il secondo anno consecutivo, ormai il suo beniamino. Per la sua protesi di metallo Urzi ha creato un costume di gladiatore "L’abito si fonde realmente con la gamba » ha dichiarato l’altleta che comprende l’inquietudine e il disagio degli stilisti nei confronti dei portatori di handicap specialmente se famosi come lui. "Gli stilisti hanno paura di farci sfilare, non vogliono che gli indossatori rubino la scena agli abiti » ma Jack Eyers è convinto che la moda potrebbe ridare fiducia a coloro che l’hanno persa. "Integrare più handicappati nella moda farebbe bene al morale di tanti »

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password