''Premio Italia Diritti Umani 2015', cittanet.it partner ufficiale

All'evento, previsto per il prossimo 15 ottobre, interverrà anche il founder del circuito cittanet.it

pubblicato il 13/10/2015 in Attualità da Cittanet.it
Condividi su:
Cittanet.it

ROMA – Tutto pronto presso l’Aula Magna della facoltà valdese di teologia in via Pietro Cossa, 40 (piazza Cavour) per accogliere la cerimonia di premiazione del ‘Premio Italia diritti umani 2015’ dedicato alla memoria dell’ex Vice-presidente della Free Lance Internation Press Antonio Russo.

Il premio nasce con lo scopo di conferire il giusto riconoscimento a tutti coloro che, attraverso le proprie attività, si sono distinti nell’ormai onnipresente questione dei diritti umani.  Proprio per questo motivo il premio intende sostenere i veri eroi, vale a dire tutte le persone ‘normali’ che si adoperano per gli altri. Inutile aggiungere che spesso e volentieri i grandi canali di informazione travisano questi ‘sconosciuti’. Al contrario cittanet.it, attraverso i suoi portali, tende proprio a dare voce a tutti costoro che lavorano all'oscuro delle luci della ribalta, anche per questo motivo il founder del circuito cittanet.it, Antonio Cilli, interverrà nel corso dell'evento per poter spiegare il nuovo ruolo del giornalista locale.

Inoltre oltre a gratificare tutti questi 'sconosciuti' il premio rappresenta anche l'occasione per discutere sulle diverse metodologie attuabili e adottabili per mettere in campo una effettiva difesa di tutti quei diritti che, spesso e volentieri, vengono sistematicamente violati.
Dunque un impegno importante quello di cittanet.it che partecipa al premio collaborando con Amnesty International Italia e lo studio Scopellitti-Ugolini.
La cerimonia si terrà a Roma il prossimo 15 ottobre presso l'Aula Magna della facoltà valdese di teologia in via Pietro Cossa, 40 (piazza Cavour).

Di seguito riportiamo il programma completo
 
PROGRAMMA
Moderatrice e presentatrice del premio: Neria De Giovanni, giornalista, Presidente dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari. 

Interventi
Ore 16.00 - Saluti  
Virgilio Violo – giornalista- Presidente della Free Lance International Press 
Ore 16.05 - il problema curdo in Siria e in Turchia

Yilmaz Orkan - Membro Congresso Nazionale Kurdistan KNK
Ore 16.15 – L’informazione che cambia nell’epoca dei digital media 

Antimo della Valle - Giornalista e saggista, direttore di Editorpress
Ore 16.30 – Gli interventi umanitari del corpo militare della CRI

Vittorio Badalone – col. cap. uff. operazioni di addestramento Isp. Naz. corpo militare della CRI
Ore 16.45 - "La crisi dei rifugiati e l'egoismo dell'Europa"

Riccardo Noury -  Portavoce di Amnesty International sezione Italia
Ore 17.00 – l’esperienza di un’insegnante alla città dei ragazzi.

Maria Foffo - professoressa di italiano e pedagogista
Ore 17.15– Il nuovo ruolo del giornalismo locale

Antonio Cilli: Cittanet founder
Ore 17.15 - Il ruolo dei media nel comunicare le migrazioni. 

Roberto Zaccaria - Presidente del Cir – Consiglio Italiano per i Rifugiati
Ore 17.30 - Antonio Russo a “Rivoluzioniamo Rancitelli”: il suo ritratto nel ghetto della Rivoluzione (a Pescara)

Andrea D’Emilio ed Erica Greco
                                                                        _________________________________
 
Ore 17.40 Monologo: "Il mio nome è freelance"
scritto da Michela Zanarella, diretto da Giuseppe Lorin, interpretato da Chiara Pavoni.
 
PREMIAZIONE  ore 18,00
 
Menzione speciale per i diritti umani
Legge la motivazione Giuseppe Lorin
 
- Consegnano i premi e leggono le motivazioni gli attori:
Chiara Pavoni , Valentina Ghetti e Vittorio Pavoncello regista.
 
Donate opere degli artisti: Federico Gismondi, Patrizia Borrelli, Anna San

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password