Lavoro: Giovannini, bene click day

Già 7mila beneficiari degli incentivi

pubblicato il 03/10/2013 in Attualità
Condividi su:

"La partenza dunque e' stata buona. in alcune regioni addirittura rischiamo di esaurire i fondi, questo vuol dire che il governo ne stanziera' altri, evidentemente". E' il commento espresso, a Radio Rai, dal ministro del Lavoro Enrico Giovannini, che sottolinea i risultati positivi dell'iniziativa."Siamo abituati - ricorda - ai 'Click Day', ad esempio sugli immigrati, in cui su 100mila posizioni, ce ne sono almeno 200mila precedenti, per cui bisogna correre a fare il click di corsa in quel giorno. Quello che abbiamo fatto noi e' del tutto diverso: le imprese hanno la possibilita' di assumere disoccupati sino a 29 anni di eta', sino al 30 giugno 2015, quindi una misura di medio termine, senza pagare contributi per 18 mesi. Cioe' se un'impresa assume un giovane a tempo indeterminato e questa assunzione determina un aumento occupazionale dell'azienda, quest'ultima non paga contributi per 18 mesi". "Tanto per fare un po' di numeri - spiega Giovannini - in un giorno 7000 persone sono state gia' indicate come beneficiarie di questi incentivi, persone che, o hanno gia' iniziato a lavorare, perche' il riferimento era al 7 agosto scorso, oppure stanno per essere assunte. E questi incentivi le imprese possono continuare a utilizzarlo nei prossimi mesi". Pertanto, ha concluso il ministro, "quando il segretario della Uil Angeletti ha detto 'sara' un flop', parlando prima dell'avvio del Click day, ecco forse sarebbe stata necessaria un po' di prudenza" ha concluso il ministro.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password