Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Livorno, precipita elicottero del Corpo Forestale: un ferito grave

L'incidente all'Isola di Montecristo, nell'arcipelago toscano

Condividi su:

Un elicottero del Corpo Forestale dello Stato è precipitato questa mattina, durante un volo di rifornimento per il presidio della riserva naturale sull'Isola di Montecristo, in provincia di Livorno. Nell'impatto è rimasto gravemente ferito un tecnico specialista.


Un guasto, la cui natura è ancora da verificare, probabilmente la causa dell'incidente aereo avvenuto questa mattina sull'Isola di Montecristo, nell'arcipelago toscano.

Il velivolo, un elicottero AB 412 (foto), era partito dall'aeroporto di Roma Urbe con quattro forestali, due piloti e due tecnici specialisti, alla volta del presidio fisso gestito dal Corpo Forestale sull'isola, il cui territorio è riserva naturale biogenetica, per trasportare attrezzature per il monitoraggio e la videosorveglianza ambientale.

Arrivato a sorvolare l'isola l'elicottero ha accusato un'avaria, che non ha consentito ai piloti di arrivare alla piazzola di atterraggio e che quindi hanno dovuto optare per una discesa di emergenza sul territorio aspro e impervio che la caratterizza: durante l'atterraggio di fortuna uno specialista si è lanciato a terra per cercare di coordinare la discesa dell'aeromobile, che però subito dopo è finito su un costone di roccia, a poca distanza dal mare.

Nell'impatto l'elicottero si è spezzato in due, imprigionando tra le lamiere l'altro specialista, dopo aver sbattuto contro un masso che ha frenato la sua discesa verso il mare. Dal presidio isolano gli agenti del CFS sono intervenuti, con non poca difficoltà vista l'assenza di strade sul territorio, per portare soccorso ai colleghi mentre da Roma veniva fatto decollare un'altro elicottero del Corpo e dall'Ospedale di Grosseto l'elisoccorso Pegaso.

Gli altri componenti dell'equipaggio sono rimasti fortunosamente illesi e insieme ai soccorritori hanno rilevato il ferito, che dopo essere stato imbragato e issato a bordo del Pegaso è stato trasportato in codice rosso al Policlinico di Siena.

Condividi su:

Seguici su Facebook