Decine di richieste di adozione per il bambino di Martina Levato

Il figlio della coppia condannata a 14 anni è molto richiesto da coppie che vogliono adottare

pubblicato il 25/08/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

 Il  piccolo Achille figlio di  Martina Levato, l’ex studentessa bocconiana, condannata con il compagno Alexander Boettcher padre del bambino a 14 anni di carcere per aver sfigurato un uomo con l’acido, è destinato all’adozione in quanto l’inadeguatezza della donna a seguire il proprio figlio è stata giudicata “ totale e irreversibile" e negli uffici del Tribunale per i minorenni di Milano stanno arrivando decine di richieste da coppie che desiderano adottarlo.

La vicenda ha avuto infatti una grande eco mediatica e ha riscosso l’attenzione di molti italiani ancora di più di coloro che desiderano avere un figlio.
Al momento il piccolo  è ospite di una comunità  e i servizi sociali hanno decisoche   la madre  può vederlo una volta alla settimana quando la raggiunge  nel carcere di   San Vittore dove è detenuta. I nonni materni possono vederlo due volte alla settimana e si sono dichiarati felici di questa decisione.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password