Immigazione: 27enne marocchino muore mentre, nascosto in una valigia, prova ad arrivare in Spagna

Intanto Medici Senza Frontiere recuperano altri 529 migranti nel canale di Sicilia e continuano le tensioni in Francia e UK

pubblicato il 03/08/2015 in Attualità da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

MADRID – Quando la disperazione arriva al limite l’uomo è disposto a tutto, talvolta anche a rischiare la propria vita per poter ottenere ciò che vuole. È questo quello che è accaduto oggi ad un migrante di origine marocchina di 27 anni che, tentando di entrare in Europa, ha perso la vita.

Il giovane si era nascosto in una valigia caricata nel bagagliaio di un auto - risultata, quest'ultima, essere intestata al fratello della vittima - morendo per soffocamento poco prima di raggiungere le coste iberiche. Le autorità di Almeria hanno riferito l’accaduto e tratto in arresto il proprietario dell’autovettura che è risultato anche essere possessore di un passaporto francese regolare.

Tuttavia i tentativi di raggiungere l’Europa con questo metodo particolare non sono poi così limitati. Un precedente a lieto fine è stato quello di Abou, il bimbo di otto anni che è riuscito ad ottenere il permesso di risiedere in Spagna dopo aver viaggiato proprio all’interno di un bagaglio.

ITALIA – A Palermo sono arrivati altri 529 migranti, salvati dalla Bourbon Argos – la nave di medici senza frontiere – dinanzi le coste libiche. Tuttavia cinque sono state le salme recuperate all’interno dello scafo. I medici hanno poi potuto constatare che il decesso fosse avvenuto per disidratazione.
Purtroppo i carichi di disperazione sono sempre più frequenti, sempre la Boubon Argos sabato scorso ha salvato, in due tranche, 111 e 107 persone.

FRANCIA – Continuano le tensioni causate dai rifugiati che richiedono asilo. Si è infatti verificata un’occupazione - portata avanti da un centinaio di sans-papiers - di una scuola nella zona Nord di Parigi, avvenuta anche in seguito agli sgomberi delle tendopoli avvenute nelle corso delle scorse settimane.
Intanto nella capitale continua ad aumentare il numero di coloro che si stabiliscono sul Lungosenna anche in zone che, in estate, sono densamente popolate per via di una vita notturna piuttosto attiva.

A tal proposito anche il sindaco Hidalgo ha oggi convocato una riunione per affrontare la questione. La situazione non appare dissimile a ridosso della manica dove numerosissimi sono i migranti che tentano di imbarcarsi e percorrere l’Eurotunnel. France Tv parla di oltre 1500 persone che hanno tentato, nel corso della scorsa notte, di recarsi in Inghilterra.

GRAN BRETAGNA – La police continua senza sosta nelle ricerche dei cosidetti ‘irregolari’ operando sfratti immediati con l’ausilio dei proprietari di casa che sono autorizzati a liberare le proprie case senza attendere il giudizio dei magistrati.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password