Guardia giurata aggredita e pestata a sangue a Fiumicino durante un'ispezione

L'aggressione durante il controllo ad un'oleodotto

pubblicato il 02/05/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

E' stato aggredito e picchiato fino a rischiare il coma nella notte tra lunedì e martedì scorso l'operatore della Vigilanza privata che ha sorpreso un gruppo di ladri durante un controllo.

Pessima disavventura per una guardia giurata a Fiumicino durante un'ispezione di controllo: l'uomo stava efffettuando un servizio ispettivo ad un oleodotto Eni nella zona di Ponte Galeria – Portuense quando è scattato l'allarme ad una grata di servizio e si è recato sul posto.

Al suo arrivo ha trovato un gruppo di ladri intenti a compiere un furto, probabilmente di carburante o metallo prezioso: i delinquenti, stando alla testimonianza dell'operatore, erano cinque o sei e con un forte accento straniero, hanno circondato l'uomo e lo hanno aggredito con calci e pugni fino a lasciarlo a terra svenuto per poi scappare.

La guardia giurata è stata ritrovata dai suoi colleghi, dopo che non avevano ricevuto notizie dalla sua ispezione. Trasportato in ambulanza all'ospedale Grassi di Ostia l'uomo ha perso poi nuovamente i sensi durante il trasporto a causa delle sue condizioni. Al suo arrivo gli sono state riscontrate diverse fratture alle costole, per una prognosi di almeno 25 giorni.

Sull'episodio stanno indagando i Carabinieri mentre il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha espresso solidarietà alla guardia giurata per la brutale aggressione.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password