Sgominata cellula di Al Qaeda con base in Sardegna

Una vasta operazione antiterrorismo ha portato all’arresto di 18 persone

pubblicato il 24/04/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Grazie ad intercettazioni telefoniche si è avuto un Maxiblitz contro una cellula di Al Qaeda la cui base operativa si trovava in Sardegna.  Diciotto  le ordinanze di custodia cautelare.  Sempre dalle intercettazioni si sono scoperti due membri dell’organizzazione che  proteggevano in Pakistan, prima della cattura, Osama Bin Laden.

La rete terroristica scoperta aveva tra i suoi fini , quello di colpire l’attuale governo pakistano contrario alle milizie talebane e sostenitore delle forze militari americane in Afghanistan. Alcuni dei fermati sono responsabili di attentati e sabotaggi avvenuti in Pakistan, vedi la strage nel mercato di Meena Bazar di Peshawar del 28 ottobre 2009, dove un'esplosione uccise più di 100 persone.

I soggetti scoperti incrementavano anche il traffico illegale di migranti, fungendo da supporto logistico e finanziario ai clandestini contando su contratti di lavoro con imprenditori compiacenti ed ottenere così i visti di ingresso, oppure tramite il percorso dell’asilo politico facendo passare in Italia e poi in Europa , clandestini come vittime di  persecuzioni etniche o religiose con documenti falsi e attestazioni fraudolente,

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password