Liberata la ragazza italiana sequestrata in Brasile

La 15enne era stata rapita lo scorso sabato

pubblicato il 19/03/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna
Ettore Castelluzzo e sua figlia

Sono terminati  i 4 giorni d'incubo per la figlia di Ettore Castelluzzo, liberata, stamane, dagli agenti della divisione antisequestri locali, il DAS. La ragazza era stata rapita sabato sera ad Arraial do Cabo, mentre rientrava a casa sua con il padre. Quest'ultimo, essendo imprenditore, era emigrato in Brasile, per motivi di lavoro, circa sette anni fa. Nell’operazione per liberarla, avvenuta poche ore fa nella citta di Cabo Frio, a pochi chilometri dalla zona del sequestro, c’è stata una sparatoria tra forze dell’ordine e banditi ed il bilancio è stato di due rapitori morti ed uno catturato. Per fortuna, però, la ragazza è già a casa sua, sana e salva anche se comprensibilmente spaventata. Dopo 4 giorni di terrore per i familiari, questo sequestro è dunque ufficialmente finito alle 4 del mattino di oggi, le 8 in Italia, quando l’elicottero della Polizia carioca atterrava nell’eliporto di Rio. La quindicenne italiana, con una coperta sul volto per non essere riconosciuta dai media locali, veniva accompagnata sotto braccio dagli agenti del DAS. Dopo un tragitto su una volante durato pochi minuti, la ragazza ha potuto finalmente riabbracciare suo padre nel commissariato di Leblon, quartiere alla moda della città, che si appresta ad ospitare Mondiali di calcio ed Olimpiadi. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password