Saldi estivi 2020: le regioni potranno decidere autonomamente di anticipare le date

pubblicato il 21/07/2020 in Attualità da Marica Marietti
Condividi su:
Marica Marietti

Normalmente i saldi estivi partono i primi giorni di luglio, quest'anno però, a causa del Covid, si era scelto di iniziare il primo agosto. Ieri, in seguito alla Conferenza delle Regioni, sono nuovamente cambiate le carte in tavola. Infatti è stato deciso che ogni regione potrà decidere di anticipare la data d'avvio degli attesissimi saldi di fine stagione. Ecco le scelte delle diverse regioni:

Abruzzo: 1 agosto
Basilicata: 1 agosto
Calabria: 1 luglio
Campania: 21 luglio
Emilia-Romagna: 1 agosto
Friuli Venezia Giulia: 1 agosto
Lazio: 1 agosto, ma la regione ha permesso vendite promozionali anche nei 30 giorni che precedono la data di inizio dei saldi
Liguria: 1 agosto – 14 settembre
Lombardia: 1 agosto
Marche: 1 agosto, ma la regione ha permesso vendite promozionali anche nei 30 giorni che precedono la data di inizio dei saldi
Molise: 1 agosto
Piemonte: 1 agosto – 26 settembre
Puglia: 1 agosto – 15 settembre
Sardegna: 1 agosto
Sicilia: 1 luglio
Trentino-Alto Adige: nella gran parte dei comuni ci saranno saldi tra il 1 agosto e il 29 agosto, mentre nei comuni turistici inizieranno il 15 agosto e finiranno il 12 settembre.
Toscana: 1 agosto – 30 agosto, ma la regione ha permesso vendite promozionali anche nei 30 giorni che precedono la data di inizio dei saldi
Umbria: 1 agosto
Valle d’Aosta: 1 agosto
Veneto: 1 agosto

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password