I cordini e le catenelle tornano a essere di tendenza per gli occhiali

pubblicato il 26/08/2019 in Attualità
Condividi su:

Gli occhiali con le catenelle e i cordini non sono più retaggio del look di nonni e zii un po' attempati: questi accessori, infatti, sono tornati di moda con una certa prepotenza, magari impreziositi da perle o da rivestimenti dorati che contribuiscono a renderli più attraenti. E siccome nel marketing la scelta delle parole è tutto, non si dovrà più parlare di semplici catenelle ma di sunglasses chain: con questa espressione inglese tutti gli occhiali da sole diventano più cool, no?

La riscossa delle catenelle

Certo è che nell'estate 2019 gli occhiali da sole con le catenelle sono diventati elementi must-have, soluzioni di cui non si può proprio fare a meno. Accessori che erano destinati all'oblio da tempo sono stati ripescati dal dimenticatoio grazie a Gigi Hadid, che ha contribuito a riportarli sulla cresta dell'onda. E se fino a qualche mese fa i cordini apparivano come un dettaglio da anziani, oggi non è più così. Ripercorrendo la storia della moda e compiendo un immaginario salto a ritroso nel tempo possiamo andare indietro fino al 1992, il primo anno in cui tale accessorio vive il suo primo periodo di successo. Il merito era degli occhiali Chanel a mascherina mostrati sulla passerella autunno inverno della stagione 1992 1993.

Gli occhiali con le cordine al cinema

Anche al cinema c'è stato spazio per gli occhiali con la cordicella: basti chiedere ad Annie Potts, l'attrice che ha prestato il corpo e il volto al personaggio di Janine Melnitz in un film must degli anni Ottanta come Ghostbusters. Annie interpretava la segretaria degli ex scienziati, e quegli occhiali così old style non erano solo la caratteristica peculiare del suo look, ma anche la cifra stilistica del suo modo di essere e del suo atteggiamento. Le cordine erano in cotone rosso, e risaltavano ancora di più per effetto del formato maxi degli occhiali, con le lenti di forma quadrata. A quasi 4 decenni di distanza dai tanto acclamati Eighties, il ciclo compie il suo giro e ritorna al punto di partenza: i vichiani corsi e ricorsi storici sono ineluttabili nel settore fashion.

Alla scoperta della sunglasses chain

Tuttavia, c'è una grande differenza tra la catenella degli occhiali degli anni Ottanta e la sunglasses chain tanto in voga nel 2019: oltre al divario terminologico, si intende. La catenella di quasi 40 anni fa, infatti, era sobria e basica; quella di oggi, invece, è pensata per non passare inosservata, importante come lo possono essere un paio di orecchini o di una collana.

I marchi che puntano sulla catenella

Chanel è ritornata a proporre occhiali con la catenella dopo quel lontano 1992: i vip che li hanno indossati sono numerosi, e tra questi ci sono Rihanna e Lady Gaga. Il modello di 27 anni fa, per altro, oggi è conservato al Met di New York, presso l'archivio moda del Costume Institute. A parte Chanel, anche Chloè si è dato da fare in questo ambito, con occhiali che sono dotati di un gancio ad hoc in cui mettere le catene. Da non perdere anche la capsule collection stile anni Novanta di Le Spees.

I marchi emergenti

Vale la pena di menzionare, poi, ciò che ha realizzato Frame Chain, marchio emergente nato da poco che ha dato vita a modelli di design che possono essere abbinati senza problemi agli outfit da giorno. Insomma, con i cordini e le catenelle che tornano alla ribalta, nessuno correrà più il rischio di dimenticare o lasciare gli occhiali chissà dove. E, in più, si avrà la certezza di non storcere le aste o graffiare le lenti sedendosi per sbaglio sopra gli occhiali. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza