Legge anti-gay in Nigeria: primi arresti e torture della Polizia del paese

Critica la comunità internazionale per il provvedimento

pubblicato il 17/01/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Centinaia di gay arrestati e torturati dalla polizia nigeriana; 20 frustate ad un uomo condannato per sodomia.

Sono questi i primi effetti della legge anti-gay adottata in Nigeria e denunciati - stando a quanto riporta al Jazeera - da attivisti della comunità omosessuale del paese.

La comunità internazionale ha criticato la legge affermando che limita le libertà fondamentali e che avrà ripercussioni per i circa 3.4 milioni di malati di hiv che, per paura di essere identificati come omosessuali, potrebbero decidere di non rivolgersi alle strutture mediche.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password