Litiga con il compagno di stanza e lo uccide a colpi di accetta

L'assassino aveva già ammazzato in passato. L'episodio in una casa famiglia in provincia di Pistoia

pubblicato il 17/01/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Un litigio, scoppiato a quanto pare per motivi futili, forse per una luce rimasta accesa in camera da letto, ha scatenato la furia omicida di un uomo che, a colpi di accetta, ha ucciso il suo compagno di stanza.

E' accaduto la notte scorsa in una casa famiglia a Massa e Cozzile, in provincia di Pistoia.

A bloccare l'assassino, un 38enne pistoiese, è stato il personale di sorveglianza della struttura che ha ritrovato la vittima, già morta, in un lago di sangue. Poi sul posto è arrivata la Polizia. Le indagini sono condotte dal commissariato di Montecatini Terme. 

Il fermato era già stato condannato per aver ucciso a colpi di spranga la fidanzata nel 1998, un omicidio per il quale aveva terminato la pena.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password