Strasburgo, la morte di Megalizzi. Mattarella: “Tragedia inaccettabile”

Conte: “Uniti nel dolore”. Giovani del Ppe propongono intitolazione di una sala del Parlamento Europeo

pubblicato il 15/12/2018 in Attualità da Redazione
Condividi su:
Redazione

Numerose le reazioni alla tragica morte di Antonio Megalizzi, il cronista 28enne morto dopo la sparatoria terrorista di Strasburgo. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha definito «una inaccettabile tragedia» la morte del giovane, esprimendo la sua «profonda tristezza». «Sono particolarmente vicino - ha aggiunto Mattarella - al dolore della famiglia, della fidanzata e degli amici del reporter italiano vittima dell'odio criminale e del fanatismo propugnato dal sedicente Stato islamico».

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha telefonato al padre di Antonio Megalizzi per porgergli le sue condoglianze. E lo ha così ricordato: «Un giovane con una grande passione per il giornalismo, per la radio, per le inchieste e per le istituzioni europee. Siamo uniti nel dolore».

I giovani del Ppe hanno chiesto attraverso una lettera ad Antonio Tajani di intitolare una sala del Parlamento Europeo. Così  il presidente su Twitter: «Una preghiera lo accompagni in questo viaggio verso il cielo. Ricorderò sempre quella cena a Mezzacorona dove mi parlò dei suoi sogni di giovane giornalista».

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza