Crollo a Mazara: tutti salvi

Sono state estratti tutti vivi e non sarebbero in pericolo di vita i tre operai rimasti sotto le macerie del muro crollato

pubblicato il 08/02/2017 in Attualità da Luciano Mazziotta
Condividi su:
Luciano Mazziotta

Sono state estratti tutti vivi e non sarebbero in pericolo di vita i tre operai rimasti sotto le macerie del  muro crollato durante i lavori di ristrutturazione di un vecchio cinema in via Risorgimento a Campobello di Mazara, un piccolo centro della provincia di Trapani. A quanto si apprende le loro condizioni sarebbero serie ma non desterebbero particolari preoccupazioni da parte dei sanitari dell'ospedale di Castelvetrano dove i tre sono stati portati.

Difficile al momento fare ipotesi sulle cause del crollo. All'interno della sala cinematografica erano in corso alcuni interventi di riqualificazione dell'immobele quando all'improvviso il muro ha ceduto seppellendo i tre operai che vi stavano lavorando. Immediato è scattato l'allarme e sul posto sono arrivati Carabinieri, operatori del 118 e Vigili del Fuoco. Da Palermo è partita anche una unità cinofila dei pompieri per scongiurare l'eventualità che altre persone potessero trovarsi sotto i calcinacci. Ma al momento sembrerebbe una possibilità remota anche se in questi minuti i Vigili del Fuoco stanno eseguendo tutti i controlli possibii.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password