Twitter e la guerra contro i Troll

Lo annuncia Jack Dorsey

pubblicato il 08/02/2017 in Scienza e Tecnologia da Samantha Ciancaglini
Condividi su:
Samantha Ciancaglini

Qualche settimana fa lo stesso Jack Dorsey, con il suo account Twitter, annuncia che “Assumeremo un approccio nuovo contro gli abusi”.

E’ guerra contro i Troll: il social network ha pubblicato tre aggiornamenti che hanno l’obiettivo di limitare il fenomeno del trolling, diventato particolarmente virale durante la campagna per le presidenziali Usa, con i sostenitori dei due schieramenti impegnati a scambiarsi insulti irriferibili e minacce personali.

Le nuove funzioni saranno attive dalla settimana prossima.

Ecco le novità annunciate da Twitter.

Un portavoce ha spiegato che verrà adottata una combinazione di intelligenza artificiale e moderatori in carne ossa per impedire agli utenti, che sono stati sospesi, di tornare a trollare.

Sarà inserita la funzione safe search, selezionandola, spariranno dalla homepage tutti i tweet che contengono turpiloquio o immagini. Sarà possibile cambiare impostazione di volta in volta, selezionando e deselezionando l’opzione.

Le risposte considerate inappropriate dal feed di chi le riceve saranno eliminate, con la funzione “mostra le risposte meno rilevanti”, identificate attraverso un algoritmo. A differenza del safe search, questo servizio non potrà essere deselezionato.

Ha spiegato Ed Ho, vice presidente per la progettazione del gruppo, che la volontà è quello di creare un ambiente sicuro dalle fakenewsnoi siamo paladini della liberta' di espressione e della possibilità per il pubblico di conoscere e valutare tutti gli aspetti di una questione. Ciò tuttavia è messo a repentaglio quando molestie e provocazioni soffocano e mettono a tacere tali voci. Non lo tollereremo".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password