Campagna sulla fertilità ritirato l’opuscolo e rimossa la responsabile

Il nuovo opuscolo informativo ha scatenato una bufera, rimossa la responsabile comunicazione

pubblicato il 22/09/2016 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

La minsitra  della salute Beatrice Lorenzin ha individuato la cattiva e fa sapere di aver   "già attivato il procedimento disciplinare e quello per la revoca dell'incarico dirigenziale nei confronti del responsabile della direzione generale della Comunicazione istituzionale del suo Dicastero che ha curato la redazione e la diffusione del materiale informativo",

Tutto questo sta a significare che Daniela Rodorigo, l'ideatrice  del volantino dove ragazzi bianchi, biondi e belli  hanno uno stile di vita sano e faranno splendidi figli a breve e sotto negli inferi   un gruppo di disgraziati tra cui anche alcuni di colore con pessime capigliature e cattive abitudini che on avranno mai figli.  L'opuscolo è stato ritirato e la responsabile rimossa dall’incarico. 

Locandina che ha suscitato l’ironia e la protesta del popolo del web, che hanno mosso le accuse di  - La 'razzismo' e 'populismo'. Ma molti tweet legati all'hashtag #fertilityday parlano anche di 'pessima comuni-cazione', 'contenuti fascisti', 'orrida campagna' e 'secondo errore peggio del primo dove una ragazza teneva in mano una clessidra che stava ad indicare il tempo  che passa inesorabilmente e il rischio di arrivare agli anta senza pargoli.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password