La biografia della regista Annarita Campo tra le opere della biblioteca del Quirinale

l'opera è firmata da uno dei più grossi critici cinematografici italiani

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 27/09/2015 in Arte e Cultura da Eleonora Piazza
Condividi su:
Eleonora Piazza

La biografia “ANNARITA, una cineasta a tutto CAMPO” firmata dal critico cinematografico Gregorio Napoli e dedicata alla regista Annarita Campo, è stata inserita tra le opere della Biblioteca del Quirinale.
A dare la notizia alla regista, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, tramite la dott.ssa Lauro, responsabile della Biblioteca.
La biografia è stata presentata in anteprima nazionale nel 2009 presso la 55esima edizione del “Taormina Film Festival”. Poi ripresentata a grande richiesta nel 2011 nel corso della 57esima edizione dello stesso festival.
La biografia scritta da Napoli, ripercorre la carriera della regista Campo sin dall’infanzia. Un viaggio dal presente verso il futuro ripercorrendo il passato.
Il critico ha lavorato per due anni alla biografia, facendo ricerche storiche per ripercorrere le origini della regista e delle famiglie di appartenenza.
Dal racconto si rimane estasiati a conoscere aneddoti storici che riguardano grandi personaggi della storia (da cui discende la Campo), aneddoti tratti dalla straordinaria carriera della regista e dagli incontri con personalità del mondo del cinema e dello spettacolo.
Anche il campo militare è molto presente nell’opera, infatti si racconta di uno zio Ammiraglio della Marina Militare comandante delle navi di guerra del Mediterraneo, il nonno paterno superstite della Campagna d’Africa, lo zio Bersagliere Alpino e ovviamente del servizio svolto dalla regista presso il 7° Reggimento Alpini. Proprio il 7° Reggimento è protagonista della nuova pellicola della regista Campo, "Io,Alpino”, prossimo all’uscita.
La Biblioteca del Quirinale, è sorta nel 1871, per ospitare il patrimonio libraio della Casa Reale.
Nel 1927, affluirono nella biblioteca la raccolta privata della Regina Margherita di Savoia. Nel 1949, su richiesta del Presidente Luigi Enaudi, la biblioteca fu riorganizzata.
Nella biblioteca sono presenti le più prestigiose opere letteraria italiane e le biografie dei personaggi più illustri della storia, e la biografia della Campo oggi fa parte di queste.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password