Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La nuova politica di Amazon: scrittori pagati in base alle pagine lette

Da luglio nuove regole per gli autori partecipanti al Kindle Unlimited

Condividi su:

Quali saranno gli effetti a lungo termine del nuovo regime adottato da Amazon, colosso dell'e-commerce, con i suoi programmi di ebook?

La società del miliardario Jeff Bezos, nata tra l'altro come libreria on line, dal prossimo mese ha deciso che pagherà gli scrittori che partecipano ai programmi Kindle Unlimited e Biblioteca del prestito per i proprietari Kindle in base al numero di pagine effettivamente lette degli ebook.

Se fino ad ora gli scrittori associati ai due programmi ricevevano una percentuale sugli incassi ottenuti da Amazon dagli ebook nel caratteristico formato elettronico,  da luglio sarà l'effettivo numero di pagine lette  a garantire l'entrata al singolo autore.

Al di là dell'impostazione tecnica, dove peraltro con la registrazione di dati su gusti e approcci dei clienti, la misura è certo diretta con il tempo a incidere sulla scrittura: l'autore dovrà mantenere alta l'attenzione del lettore capitolo dopo capitolo, cercando di evitare l'effetto comodino – ovvero l'abbandono del libro per mancanza di mordente o interesse.

Una nuova sfida quindi, oltre ad un diverso trattamento economico, per gli scrittori di cui attendiamo di vedere gli sviluppi nei prossimi mesi.

Condividi su:

Seguici su Facebook