‘Barocco a Roma. La meraviglia delle Arti’

Mostra a Roma per ripercorrere il Barocco romano

pubblicato il 24/03/2015 in Arte e Cultura da Michele Marchese
Condividi su:
Michele Marchese

‘Barocco a Roma. La meraviglia delle Arti’ è il titolo della mostra che si terrà a Roma dal 1 aprile al 26 luglio 2015 presso la Fondazione Roma Museo – Palazzo Cipolla, in via del Corso.

Curata da Maria Grazia Bernardini e Marco Bussagli, con il prezioso contributo di un comitato scientifico, la mostra descriverà la strada che ha fatto di Roma il fulcro del Barocco, divenendo esempio per molte città. Infatti la mostra sarà una sorta di cammino che esporrà tutti gli stadi del Barocco romano, dagli albori (attorno ai primi anni del XVII secolo) agli anni del suo massimo splendore (con i papi Urbano VIII ed Alessandro VII).

Molti saranno i musei che ‘presteranno’ alcune delle loro opere per l’occasione. Tra di essi: Musée du Louvre di Parigi, Museo statale Hermitage di San Pietroburgo, Kunsthistorisches Museum di Vienna, Museo Nacional del Prado di Madrid, Victoria & Albert Museum di Londra, Musei Vaticani, Musei Capitolini di Roma, Galleria degli Uffizi e Museo Nazionale del Bargello di Firenze, Museo Nazionale di Capodimonte, Galleria Nazionale di Arte Antica in Palazzo Corsini di Roma, Galleria Borghese di Roma, Galleria Nazionale di Arte Antica in Palazzo Barberini di Roma, Palazzo Chigi in Ariccia, Galleria Spada di Roma.

Tra le opere in esposizione: Ritratto di Costanza Bonarelli del Bernini (Museo del Bargello di Firenze), Atalanta e Ippomene di Guido Reni (Museo di Capodimonte), Trionfo di Bacco di Pietro da Cortona (Musei Capitolini), Santa Maria Maddalena penitente di Giovan Francesco Barbieri detto il Guercino (Musei Vaticani), Il Tempo vinto dall’Amore e dalla Bellezza di Simon Vouet (Museo Nacional del Prado), i bozzetti del Bernini per le statue allocate sul ponte Sant’Angelo e quelli relativi all’Estasi di Santa Teresa (bozzetti provenienti dall’Hermitage di San Pietroburgo).

Spazio anche ad ‘eventi satellite’che si svolgeranno presso: Palazzo Braschi, Complesso di Sant’Ivo alla Sapienza, Palazzo Chigi in Ariccia, Oratorio dei Filippini, Cappella dei Re Magi nel Palazzo di Propaganda Fide, Musei Vaticani – Palazzo Apostolico – Basilica di San Pietro, Palazzo Colonna, Galleria Doria Pamphilj, Musei Capitolini, Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Barberini, Accademia delle Belle Arti di Roma, Castel Sant’Angelo, Fondazione Roma Museo – Palazzo Sciarra.

La mostra, promossa dalla Fondazione Roma con l’organizzazione della Fondazione Roma – Arte – Musei, vedrà la partecipazione di: Roma Capitale, Assessorato alla Cultura e al Turismo-Sovrintendenza Capitolina e Dipartimento Cultura; Musei in Comune; Archivio Storico Capitolino; Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico-Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, Galleria Nazionale di Arte Antica in Palazzo Barberini; Archivio di Stato di Roma; Galleria Doria Pamphilj; Palazzo Colonna; Propaganda Fide; Palazzo Chigi in Ariccia.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password