Piano di Sacco. Il Sottosegretario d'Abruzzo Mazzocca: "Fronte comune per ribadire il no alla piattaforma Nicolaj"

Per Mazzocca si e’ trattato del 200° incontro ascolto da inizio mandato

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 07/04/2017 in Ambiente ed Agricoltura da Doriana Roio
Condividi su:
Doriana Roio

Il Sottosegretario d’Abruzzo delegato all’Ambiente Mario Mazzocca ha partecipato all’assemblea pubblica tenutasi a Città Sant’Angelo nel corso della quale si è ribadita la totale e comune contrarietà al progetto della ditta Nicolaj relativo all’insediamento di una piattaforma per trattamento e recupero dei sedimenti di dragaggio fluviali e marino-costieri in località Piano di Sacco. Per Mazzocca si e’ trattato del 200° incontro ascolto da inizio mandato.

Allo scopo di cercare soluzioni coordinate e congiunte a tutela del territorio, erano presenti il sindaco di Città Sant’Angelo Florindi e il vice sindaco Fabbiani, i sindaci di Elice e Picciano De Massis e Catani  insieme al consigliere regionale Movimento 5 Stelle Domenico Pettinari e alle associazioni ambientaliste come “SOS Territorio”, costituita dagli abitanti della zona e dalle parti politiche che da tempo si impegnano per contrastare il progetto della Nicolaj.

“E’ stata una partecipata e sentita assemblea sul territorio, la duecentesima dall'inizio del mandato - spiega Mazzocca - Una serrata discussione con cittadini, sindaci e tutti coloro che sono intervenuti, per approfondire tutti gli aspetti della questione ed individuare insieme forme di sviluppo sostenibile dell'area. Un ritorno al passato, qualcuno direbbe. Per noi, invece, è il solito modo di rapportarsi con le esigenze reali della collettività: un metodo tanto antico quanto attuale ed estremamente valido, basato sul confronto continuo con le comunità. L'unico metodo, per altro, che conosciamo”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password