Calciomercato, le mosse delle grandi

Milan, l’estate della rinascita. Intanto le altre…

pubblicato il 16/06/2015 in Sport da Gianluca Vivacqua
Condividi su:
Gianluca Vivacqua
Jackson Martinez, nel mirino del Milan

Come dice (come potrebbe dire) il proverbio, “chi ha già un grande allenatore non ne cerchi un altro”.

Il Napoli  si è sbarazzato di Benitez, “troppo poco vincente” in due anni (a parte una Coppa Italia e una Supercoppa di Lega), e ha aperto le porte alla scommessa-Sarri. Una scelta che, naturalmente, non si discute (il toscano nato a Napoli sarà un ottimo sostituto , e lo voleva anche il Milan), ma era proprio arrivato il momento di calare il sipario sull’era dello spagnolo all’ombra del Vesuvio? Alla fine De Laurentiis fa pagare al buon Rafa, incapace di resistere alle sirene del Real Madrid ma neppure trattenutissimo in riva al golfo partenopeo, le stesse colpe di Mazzarri: e cioè non essere riuscito a riportare lo scudetto a Napoli, e dunque asd eguagliare i fasti dell’epoca maradoniana.

Dunque, per la squadra vesuviana la vita e lo spettacolo vanno avanti. Il Napoli modello-Sarri sarà prima di tutto un Napoli modello-Empoli: si profila un significativo trapianto del blocco toscano nell’11 che l’anno prossimo proverà a dare spettacolo al “San Paolo”. In arrivo Valdifiori, Hysay, e forse Rugani. In porta, invece, un grande ritorno: Pepe Reina, protagonista del primo anno con Benitez.

Insomma, sembra proprio che, oltre a Sarri, De Laurentiis abbia soffiato a Berlusconi l’idea della “squadra italiana”. Poco male, l’ex Cavaliere, che ha già ingaggiato Mihajlovic per la panchina (il serbo, lo ricordiamo, in precedenza era stato un oggetto del desiderio del presidente del Napoli), si prepara a tuffarsi in una nuova avventura di mercato per una campagna acquisti nello stile più classico: grandi colpi e internazionali.

Oltre al ritorno di Ibrahimovic, artefice dell’ultimo scudetto nel 2011, il popolo rossonero sogna Jackson Martinez, il forte attaccante colombiano in forza al Porto (questa potrebbe essere la settimana decisiva per il trasferimento), ma anche il centrocampista francese Kondogbia del Monaco e il difensore tedesco Hummels, del Borussia Dortmund. Quattro rinforzi che consentirebbero al Diavolo di riguadagnare molto terreno rispetto alla scorsa, sfortunata stagione inzaghiana.

Su Kondogbia c’è pure l’Inter, che cerca inoltre un difensore centrale: il nome giusto può essere quello di Miranda dell’Atletico Madrid, a meno che non sia il Napoli ad arrivare per primo su di lui. Kovacic verso Liverpool.

Se il Milan pensa ad un Ibrahimovic II, anche la Sampdoria di Zenga sta lavorando ad un grande  ritorno nel campionato italiano: quello di Balotelli, anche soltanto in prestito dai reds di Brendan Rogers Eto’o con le valigie pronte?

La Lazio sta pescando i suoi volti nuovi in Francia: interessano  molto gli attaccanti Thauvin dell’Olympique Marsiglia e Beauvue del Guingamp. La Roma, invece, si rivolge all’ultima edizione dell’Europa League: il sogno è Carlos Bacca, l’attaccante colombiano pupillo di Emery al Siviglia. In alternativa c’è Dzeko, bosniaco del Manchester City.

Infine, imbarazzo-Pogba per la Juve: offerti duecentoventi milioni dal Manchester City. Varrà anche per l’asso nella manica del centrocampo bianconero la regola per cui “nessuno è insostituibile”?

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password