Blitz Fbi al congresso della Fifa: arrestati sei alti dirigenti

Retata a Zurigo nell'albergo dove i vertici della Fifa sono riuniti per il loro congresso annuale.

pubblicato il 27/05/2015 in Sport da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

A Zurigo dove ero in corso il congresso dei  vertici della Fifa (Federazione Internazionale del calcio) è scattato il blitz questa mattina all’alba quando gli agenti dell’FBI sono penetrati nell’hotel a cinque stelle Baur au Lac hotel per arrestare  sei alti dirigenti. Sei arresti eccellenti  e altre otto persone indagate. Tra gli indagati  il presidente Blatter , mentre è finito in manette  il vicepresidente Jeffrey Webb.

Gli arresti e gli indagati sono accusati di corruzione, riciclaggio di denaro sporco, frode telematica. Nel mirino anche gli accordi per il marketing e i diritti televisivi e la commercializzazione di tornei organizzati in Usa e in Sudamerica. Indagini anche sull’assegnazione dei Mondiali 2018 e 2022 a Russia e Qatar.

Da circa venti anni la magistratura americana tiene d’occhio la Fifa senza riuscire ad incastrare i responsabili , ma adesso, secondo anche quanto riferito dal ministero della Giustizia svizzero, pare che gli agenti abbiano le prove delle tangenti prese dai dirigenti.

Tra gli accusati uno dei vicepresidenti del comitato esecutivo della Fifa, l'uruguaiano Eugenio Figueredo, Jack Warner di Trinidad e Tobago, e Eduardo Li del Costa Rica. La Fifa terrà una conferenza stampa alle 11 e non ha rilasciato nessun commento sul terremoto che l’ha colpita. Venerdì ci sarà il voto per l’elezione del presidente il cui risultato è adesso un’incognita.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password