Atletica: risultati seconda giornata Mondiali di staffette a Nassau

Gli USA stellari vincono 7 gare su 10, Italia fuori nella 4 x 100 femminile

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 04/05/2015 in Sport da saverio fontana
Condividi su:
saverio fontana

Atleticanotizie - Si sono conclusi da poche ore i Campionati mondiali di staffette a Nassau, Bahamas e gli Stati Uniti dominano anche la seconda giornata di gare portando a casa sette vittorie in dieci staffette dimostrando una superiorità rispetto agli avversari, tra cui segnaliamo una Giamaica apparsa in difficoltà, disarmante. Gli uomini della 4×400 arrivano al successo (2:58.43) grazie all’esperienza di Jeremy Wariner e di LaShawn Merritt, avendo la meglio sui padroni di casa delle Bahamas, giunti alla fine a soli 48 centesimi dall’oro correndo in 2:58.91. Bronzo al Belgio dei tre fratelli Borlée che portano a casa il record nazionale, 2:59.33.

Al femminile la stella è ancora una volta l’olimpionica Sanya Richards-Ross che nella terza frazione corre un fantastico 48.79, concludendo la gara in 3:19.39. Anche nella 4×800 femminile (Price-Vessey-Beckwith Ludlow-Johnson Montano) 8:00.62 e nella Distance Medley Relay degli uomini (Merber-Spratling-Johnson-Blankenship) 9:15.50.

In chiave azzurra esce di scena anche la 4×100 femminile azzurra. Oggi alle Bahamas, la seconda giornata della rassegna mondiale di staffette attendeva sui blocchi di partenza le ragazze del quartetto veloce. Frazione d’apertura affidata a Giulia Riva che onora l’esordio assoluto in Nazionale dando il giusto start alla formazione italiana vicina di corsia delle big USA. Il testimone passa così a Gloria Hooper, ma a fine rettilineo salta il cambio con Irene Siragusa e per la batteria delle azzurre (con Audrey Alloh in quarta) niente da fare .Il 43.68 della Svizzera è l’ultimo crono utile per abbordare la finale del pass olimpico.

I podi della seconda giornata

Uomini

4×200: 1. Giamaica (Ashmeade-Dwyer-Livermore-Weir) 1:20.97, 2. Francia 1:21.49, 3. Germania 1:22.65

4×400: 1. USA (Verburg-McQuay-Wariner-Merritt) 2:58.43 WL, 2. Bahamas 2:58.91, 3. Belgio 2:59.33

DMR (1200-400-800-1600): 1. USA (Merber-Spratling-Johnson-Blankenship) 9:15.50 WR, 2. Kenya 9:17.20, 3. Australia 9:21.62

Donne

4×100: 1. Giamaica (Facey-Stewart-Calvert- Campbell Brown) 42.14 WL, 2. USA 42.32, 3. Gran Bretagna 42.84

4×400: 1. USA (Francis-Hastings-Richards Ross-McCorory) 3:19.39 CR, 2. Giamaica 3:22.49, 3. Gran Bretagna 3:26.38

4×800: 1. USA (Price-Vessey-Beckwith Ludlow-Johnson Montano) 8:00.62 CR, 2. Polonia 8:11.36, 3. Australia 8:13.97

Golden baton 2015: 1. USA 63 punti, 2. Giamaica 46, 3. Polonia 34

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password