Trionfo di Lorenzo in Spagna

Completano il podio Marquez e Rossi

pubblicato il 03/05/2015 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Ventinove giri vissuti con una certezza: la certezza che Lorenzo ce l’avrebbe fatta.
Dopo qualifiche con tempi da record, dopo una partenza strepitosa, dopo costanza, tenacia e casco dritto, il primo posto è stato quasi scontato, tanto esponenziale il merito che c’era dietro.
Jorge Lorenzo trionfa nel Gran Premio di Jerez, su Yamaha Factory, in condizioni perfette e con invidiabile brio.


Lo segue Marc Marquez, che chiude in seconda posizione, nonostante una mano fratturata e una convalescenza volutamente interrotta, durata solamente otto giorni: tempo di capire che il Mondiale è appena iniziato, ma già combattuto e bisogna rimettersi in pista, raccogliere tutte le forze e spingere al massimo.


Ha spinto al massimo, dal canto suo, anche Valentino Rossi, che si piazza in terza posizione e si prende gli applausi italiani di questo podio a maggioranza spagnola, nell’Andalusia dai mille colori.


Quarto chiude Cal Crutchlow, davanti a Paul Espargaro (brillante in partenza) e ad Andrea Iannone (partito male, ma ottimo nei recuperi e costante nel sorpasso sull’altro fratello Espargaro).
Solamente nono, invece, il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso (dritto nella ghiaia del circuito, scivolato in ventiduesima posizione e autore di molteplici sorpassi tra i migliori in gara, nel tentativo di risalire nella topten).


Partenza; destra, sinistra; lungo; cambio di direzione; ancora lungo; curva e così via.
Per ventinove volte.
E, al ventinovesimo giro, bandiera nera nella ghiaia, Lorenzo sorridente, podio a due colori e un saluto a Jerez.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password