F1, Red Bull: presentata la RB16B, domani il filming day

La nuova arma di Max Verstappen e Sergio Perez ha il difficile compito di contrastare il dominio Mercedes delle ultime sette stagioni

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 23/02/2021 in Sport da Dennis Ciracì
Condividi su:
Dennis Ciracì
Red Bull RB16B (foto: Red Bull Racing Twitter)

Oggi a mezzogiorno, tramite il sito web ufficiale del team, è stata presentata la Red Bull RB16B che prenderà parte alla stagione 2021 di Formula Uno. La vettura, così come tutte le altre monoposto in griglia di partenza dati i regolamenti pressochè invariati e il congelamento di alcune componenti, è un’evoluzione della monoposto 2020.
La scuderia di Milton Keynes ha come obbiettivo, per il mondiale che prenderà il via il prossimo 28 marzo al Sakhir International Circuit, quello di contrastare le performance dominanti della Mercedes.
Per raggiungere l’obbiettivo, il team anglo-austriaco ha ingaggiato Sergio Perez. Il messicano, reduce dall’eccellente stagione scorsa alla guida della Racing Point culminata col successo del gran premio di Sakhir, affiancherà il gioiello di casa Max Verstappen.
Sulla carta, la coppia composta dal pilota classe 1990 e dall’olandese è una delle più forti del campionato. Da quando Ricciardo è andato via a fine 2018, destinazione Renault, né Gasly prima né Albon dopo hanno saputo rimpiazzare l’australiano. Ambedue, oltretutto, non sono mai riusciti a tenere il passo del talentuoso pilota classe 1997.
In attesa dei test ufficiali, in programma dal 12 al 14 marzo in Bahrain, la Red Bull ha organizzato per domani un filming da cento chilometri presso il Silverstone Circuit. Sarà un’occasione per la scuderia per raccogliere i primi dati e le prime informazioni sulla nuova monoposto. Già oggi pomeriggio, l’ex pilota della Force India ha girato sul tracciato britannico con la vettura 2019.
Max Verstappen e Sergio Perez porteranno in pista la RB16B per la prima uscita stagione, in modo da riprendere anche un po’ il ritmo dopo la pausa invernale. Oltre ai due piloti titolari, sarà presente anche il terzo pilota Alexander Albon, che guiderà la monoposto del 2019 (RB15) con la quale fece l’esordio nel team in occasione del gran premio del Belgio due anno fa. Dopo un anno e mezzo da pilota titolare della Red Bull, l’anglo-tailandese, oltre a ricoprire il ruolo di pilota di riserva, gareggerà quest'anno nel DTM.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password