MotoGP, Vinales: “Miller possibile sorpresa del 2021”

Il pilota della Yamaha sostiene che l’australiano della Ducati sia un rivale accreditato alla corsa al titolo

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 06/02/2021 in Sport da Dennis Ciracì
Condividi su:
Dennis Ciracì
Maverick Vinales, pilota 'Monster Energy Yamaha MotoGP'

Ducati e Jack Miller gli osservati speciali di Maverick Vinales per la stagione 2021. Il pilota della ‘Monster Energy Yahaha MotoGP’ ha espresso, tramite un’intervista per il sito italiano ‘Moto.it’, una prima analisi sul mondiale che scatterà il prossimo 28 marzo in Qatar.
In primo luogo, l’iberico si è detto pronto ad affrontare la quinta stagione consecutiva in sella alla Yamaha: “ogni annata che trascorro nella classe regina mi sento sempre più competitivo, oramai conosco molto bene il team e la moto e non mi sono mai sentito così in forma”.
Dopo aver diviso per quattro annate consecutive il box con il pluri iridato Valentino Rossi, il pilota classe 1995 ha un nuovo compagno di squadra: Fabio Quartararo.
Il francese è reduce dall’esperienza biennale nel team ‘Petronas Yamaha SRT’ nel quale ha debuttato nel 2019. Dopo un’ottima annata da rookie nella classe regina due anni fa, il transalpino ha colto il primo successo in MotoGP a Jerez la passata stagione e, dopo un promettente avvio di stagione, si è completamente smarrito vedendo svanire ogni chance iridata gran premio dopo gran premio.
La velocità pura non manca sicuramente al pilota classe 1999, ma finora l’incostanza è stato il tallone d’Achille che lo ha penalizzato nell’arco della stagione, così come per Vinales.
Nonostante l’avvento di Quartararo in squadra, l’ex pilota della Suzuki vede nella Ducati, ed in particolar modo Jack Miller, l’avversario più temibile: “penso che Jack sarà la vera sorpresa della stagione 2021. Le maggiori difficoltà suppongo che arriveranno dalla casa di Borgo Panigale. Quando ho duellato con loro in pista è sempre stato molto difficile batterle” ha evidenziato il centauro della scuderia nipponica.
L’australiano è approdato nel team ufficiale Ducati dopo aver trascorso le ultime tre stagioni in sella alla Desmosedici del team Pramac Racing: riuscirà a riportare il titolo iridato piloti a Borgo Panigale quattordici anni dopo l’ultima volta? Nel 2007 alla guida della Ducati c’era Casey Stoner, un australiano proprio come ‘Jackass’.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password