Euro 2020, il sorteggio sorride all'Italia: Bosnia e Grecia nel girone

Evitata la Germania, le altre sono Finlandia, Armenia e Liechtenstein

pubblicato il 02/12/2018 in Sport da Nicola Di Santo
Condividi su:
Nicola Di Santo

L'urna di Dublino sorride all'Italia. Il cammino della Nazionale di Roberto Mancini verso la fase finale dell'Europeo itinerante del 2020 si preannuncia in discesa: nel girone J ci sono Bosnia, Finlandia, Grecia, Armenia e Liechtenstein non possono far paura alla Nazionale azzurra.

Sono altissime, per non dire certe, le probabilità che l'Italia ottenga uno dei due posti utili per la fase finale. "Le partite vanno comunque giocate e vinte" - ammonisce però Mancini - e vista la difficoltà a far gol, non e' scontata - però c'è di che rallegrarsi. Poteva andare molto peggio, come ammette con sincerita' Mancini, dal momento che gli azzurri potevano ritrovarsi davanti gli spettri svedesi o lo spauracchio Germania, squadra in via di ricostruzione, ma sempre temibile a ogni livello e latitudine. Anche la Danimarca avrebbe rappresentato un ostacolo piuttosto duro".

L'Italia se la vedrà così contro la Bosnia-Herzegovina di Pjanic e Dzeko, ma anche contro la Grecia di Manolas. Finlandia, Armenia e Liechtenstein, non sembrano avversari temibili. "E' stato un buon sorteggio, tutti volevano evitare la Germania, quindi è andata bene", ha commentato da Dublino, Roberto Mancini. "La Bosnia è un'ottima squadra, con giocatori forti, che conosciamo: non sarà una partita semplice, ma va bene. Sulla carta è un buon girone", ha poi aggiunto.

"Ce la stiamo mettendo tutta, le cose sono migliorate molto. Credo che potremo tornare protagonisti, perché l'Italia merita di stare in cima, dove è sempre stata - le parole del ct -. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta e credo potremo avere un buon futuro". Dal sorteggio di Dublino sono venuti fuori gironi piuttosto eterogenei, che promettono divertimento e alimentano l'interesse attorno alla competizione dell'Uefa che nel 2020 festeggerà i 60 anni. E' andata benissimo alla Polonia, che dovrà vedersela contro Austria, Israele, Slovenia, Macedonia e Lettonia

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password