Calcio Serie A diciannovesima giornata in attesa dei posticipi Milan-Cagliari e Juventus-Bologna

Nell' ultima giornata del girone d' andata vincono le Big Atalanta corsara a Verona Torino pari a Sassuolo

pubblicato il 08/01/2017 in Sport da Nicola Biagi
Condividi su:
Nicola Biagi

Nella diciannovesima giornata del girone d' andata del campionato di Serie A 2016/17, ultima del girone e la prima del nuovo anno, si registrano i successi delle Big del campionato. Vincono Napoli Inter, Roma e Lazio, l' Atalanta supera il Chievo con un largo punteggio 1-4, Sassuolo e Torino s' annullano con un pari 0-0, mentre in coda l' Empoli guadagna punti preziosi in chiave salvezza battendo il Palermo, rinviata Pescara-Fiorentina a causa della neve e del ghiaccio presenti sugli spalti dello stadio Adriatico.

Negli anticipi di ieri, importante vittoria del Napoli al San Paolo raggiunta fra le polemiche al 95' contro una Sampdoria in grande spolvero che ha fatto faticare non poco i partenopei. Sampdoria che passa per prima in vantaggio al 31' con un' autorete di Hysaj, poi al 61' subisce la discussa espulsione di Silvestre per doppio giallo e al 75' il pareggio del Napoi con Gabbiadini, per infine soccombere al 95' con la rete di Tonelli sempre per il Napoli.

Napoli che sale a quota 38 mantenendo il contatto con la testa della classifica, Sampdoria ferma a quota 23. Vince anche l' Empoli in casa contro il Palermo per 1-0 grazie ad un rigore trasformato da Maccarone al 78' che regala ai toscani tre punti importantissimi in chiave salvezza, salendo a 17 punti e lasciando proprio il Palermo terzultimo a quota 10 appena sopra al Crotone e al Pescara che di punti ne hanno 9.

Nelle gare di oggi nel Lunch Match delle 12:30 tra Udinese e Inter, i nerazzurri riescono a portare a casa i tre punti grazie ad un gol del solito Perisic all' 87'. Inter che va sotto di un gol al 17' quando Jankto in una bella discesa sulla fascia taglia la difesa interista e porta l' Udinese in vantaggio. Un vantaggio che rimane fino al 47' nel recupero del primo tempo, grazie ad un gol sempre di Perisic autore di una doppietta, lasciato troppo solo in area e col portiere friulano Karnezis non esente da colpe.

Inter che sale in classifica a quota 33 lanciata verso la zona Europa, Udinese che resta a quota 25 insieme al Chievo. Un Chievo che perde in casa alle 15 contro la sorprendente Atalanta in formazione rimaneggiata, autrice di un poker ai danni dei clivensi. Tre gol nel primo tempo, una doppietta del "Papu" Gomez e il terzo gol di Conti sembrano ipotecare da subito il successo dei bergamaschi, che però devono fare i conti con la reazione gialloblù quando al 62' accorciano le distanze con Pellissier.

Passano però solo sette minuti e Freuller al 69' fa il poker per gli orobici e regala la definitiva vittoria per 1-4 sul Chievo. Atalanta vittoriosa fuori casa resta saldamente a quota 35 quinta assoluta dentro la zona Coppe Europee. Altra vittoria esterna è quella della Roma a Genova, giallorossi che faticano non poco per avere ragione sul Genoa, in svantaggio al 36' con un autorete di Izzo. Il Genoa attacca ma trova davanti a se un muro giallorosso che gli nega un seppur meritato pareggio.

Adesso la Roma resta attaccata alla Juventus capolista avanti di un punto, giallorossi a 41 e bianconeri in testa a 42 ma con la partita di stasera alle 20:45 contro il Bologna ancora da giocare. Il Genoa resta fermo invece a quota 23 in compagnia della Sampdoria. Altra romana vittoriosa è la Lazio che in casa trova il successo al 90' con Immobile, faticando contro un Crotone come al solito chiuso e coriaceo, sempre pronto a ripartire in contropiede, Biglia sbaglia per la Lazio un rigore al 31' colpendo in pieno la traversa, e la Lazio sbilanciata in avanti subisce le ripartenze dei calabresi, che si vedono annullare un gol in contropiede per dubbio fuorigioco di Rodhen, un episodio che sicuramente lascerà qualche strascico di polemica.

Poi al 90' ci pensa Immobile approfittando retropassaggio sbagliato dai difensori rossoblu che si trasforma in un assist perfetto. Lazio che sale a quota 37 al quarto posto da sola, Crotone che resta ultimo a quota 9 insieme al Pescara con una partita in meno, calabresi che avrebbero potuto anche sperare in un pari, ma come spesso accade finiscono col subire gol sempre nel finale di gara. Un difetto importante che lascia dietro di se una lunga scia di punti altrettanto importanti per una classifica piuttosto compromessa. Stasera i due posticipi. Milan-Cagliari e Juventus-Bologna chiuderanno la giornata in attesa del recupero di Pescara-Fiorentina.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password