Il Panorama sportivo di Lunedì 21 Novembre 2016

Volley Nuoto Tennis e Calcio aprono il panorama sportivo di oggi dopo un fine settimana all' insegna dello Sport

pubblicato il 21/11/2016 in Sport da Nicola Biagi
Condividi su:
Nicola Biagi

 

Un fine settimana ricco di avvenimenti sportivi quello appena concluso, Rugby, calcio di Serie A e B tanto Volley, tennis e Nuoto hanno caratterizzato le tre giornate del Venerdì, Sabato e Domenica, rendendo ancora una volta lo sport il protagonista assoluto del divertimento di tanti appassionati.

Volley Superlega 11esima giornata Civitanova in testa Modena vince al tie-break Piacenza inarrestabile

Si chiude l' undicesima giornata di Superlega Volley in attesa del recupero di mercoledì prossimo tra Latina e Perugia, umbri impegnati nella fase d' accesso ai gironi di Champion's. L' undicesima giornata iniziata venerdì con il successo di Monza su Molfetta per 3-1 regala al campionato una nuova capolista, la Lube Civitanova, che vince in casa contro Verona con un secco 3-0, lasciandosi nuovamente alle spalle la Diatec Trentino.

Diatec sconfitta a Modena al tie-break per 3-2 in un Pala Panini esaurito in ogni ordine di posto, Diatec che per adesso lascia il comando del campionato a Civitanova. Piacenza batte Padova per 0-3 nel derby padano e si conferma la squadra più in forma del momento, adesso è al quarto posto in attesa del recupero di Perugia. Bella vittoria importantissima in chiave salvezza quella di Sora contro Vibo Valentia al tie-break per 3-2.

Nelle zone basse della classifica torna al successo Ravenna che batte Milano dopo aver inanellato una serie di 4 sconfitte consecutive con punteggio di 3-0. Una giornata che vede adesso la classifica comporsi così:

 

Cucine Lube Civitanova 28, Diatec Trentino 27, Azimut Modena 25, LPR Piacenza 21, Sir Safety Conad Perugia 19, Calzedonia Verona 19, Gi Group Monza 18, Kioene Padova 13, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 12, Bunge Ravenna 11, Exprivia Molfetta 11, Biosì Indexa Sora 9, Revivre Milano 8, Top Volley Latina 7.

 

Nuoto Federica Pellegrini stravince a Massarosa

Una Federica Pellegrini in grande forma che stravince a Massarosa (Lucca) imponendosi nel trofeo "Mussi-Lombardi-Femiano" dodicesima edizione del Gran Premio Italia svoltosi nella piscina di Massarosa. Tre vittorie in successione per Federica che vince nei 200 stile libero, nei 200 dorso e nella crono dei 100 stile libero a soli 58 centesimi dal record italiano stabilito da lei stessa lo scorso 24 Aprile a Riccione.

 

Tennis Andy Murray vince le ATP Finals contro Djokovic ed è il re del 2016

Vince Andy Murray il torneo delle ATP Finals di Londra in finale battendo Novak Djokovic per 6-3 6-4 in due set dove lo scozzese si è imposto con carattere su Djokovic. Un Djokovic mai domo che non vuole arrendersi, ma che alla fine soccombe sotto i colpi del tennista scozzese che dopo essersi battuto con onore riesce a trovare il Match point definitivo diventando il nuovo re del tennis mondiale.

Un 2016 che lo vede dominare dall' alto della classifica ATP scavalcando Djokovic, in un crescendo costante di risultati che lo ha condotto alla vetta della classifica. Si conclude il 2016 per il tennis mondiale con il buon piazzamento al numero 40 di Fabrizio Lorenzi, primo degli italiani, Fabio Fognini è 49esimo e Andrea Seppi in 87esima posizione. Ecco la classifica ATP aggiornata e le posizioni dei nostri tennisti:

 

RANKING ATP 21 NOVEMBRE 2016

 

1) Andy Murray (Gbr) 12410  punti

2) Novak Djokovic (Srb) 11780

3) Milos Raonic (Can) 5450

4) Stan Wawrinka (Sui) 5315

5) Kei Nishikori (Jap) 4905

6) Marin Cilic (Cro) 3650

7) Gael Monfils (Fra) 3625

8) Dominic Thiem (Aut) 3415

9) Rafael Nadal (Spa) 3300

10) Tomas Berdych (Cze) 3060

 

40) Paolo Lorenzi 1090 punti

49) Fabio Fognini 945

87) Andreas Seppi 655

122) Thomas Fabbiano 484

126) Alessandro Giannessi 475

 

Calcio finisce 2-2 il derby della Madonnina tra Milan e Inter

 

Si chiude col derby della Madonnina la quindicesima giornata di Serie A dopo la ripresa dalla sosta delle nazionali. A San Siro si sfidano le due formazioni del capoluogo Lombardo, Milan e Inter, in un derby che ha il sapore della classicissima. Un derby che quest' anno dopo anni d' anonimato promette gol e spettacolo, e così è stato.

Un bel calcio quello offerto dalle due squadre a San Siro che si sono affrontate ad armi pari, rendendo il giusto omaggio ad un pubblico fantastico che le ha accolte con due bellissime coreografie. L' Inter forte del cambio d' allenatore gioca bene e crea diverse occasioni, ma non le sfrutta a pieno, andando per prima in svantaggio, quando il Milan segna con Suso.

Passano però pochi minuti e l' Inter pareggia con un gran tiro di Candreva da fuori area, poi però sale in cattedra il Milan che raddoppia col solito Suso. I rossoneri però commettono l' errore di cercare di portare in fondo il risultato chiudendosi e rinunciando ad essere pericolosi e offensivi.

L' Inter allora ne approfitta e schiaccia il Milan nella propria metà campo, riuscendo a pareggiare al 92' con Perisic. Esplode di gioia la Milano nerazzurra che vede in Pioli il nuovo Mister per un futuro ciclo vincente, restano accese le luci a San Siro per un derby che ha dispensato calcio e divertimento.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password