Sepang 2016 Gran Premio di Malesia Moto GP

In Moto GP out Marquez Iannone e Crutchlow Rossi secondo Lorenzo terzo Yamaha leader dei costruttori superata la Honda

pubblicato il 30/10/2016 in Sport da Nicola Biagi
Condividi su:
Nicola Biagi

Si chiude il Gran Premio della Malesia a Sepang dell' edizione 2016, con gare avvincenti e combattute in tutte e tre le categorie. Un Gran Premio che vede trionfare in Moto 3 un pilota italiano, Francesco Bagnaia, che dopo una buona qualifica fa suo il GP caratterizzato da ritiri e cadute, come quella di Fabio Di Giannantonio scivolato dopo poche curve e quindicesimo al traguardo, dopo essere andato in fuga alla partenza.

Vittoria in solitario per Francesco Bagnaia che stacca tutti gli altri con ampio margine per la sua seconda vittoria nel motomondiale e nella stagione, dopo che nei primi tre giri cadono 11 piloti. Una corsa che viene interrotta per meteo avverso al quindicesimo giro con la classifica finale di riferimento presa al tredicesimo giroBagnaia terzo in classifica generale con 144 punti dietro a Bastianini con 164 punti infortunato e sostituito dal giapponese Ayumu Sasaki che non ha terminato la gara. Primo in classifica generale e ormai campione del mondo già decretato Brad Binder con 294 punti, oggi out anche lui sul bagnato della Malesia. Sul podio con Bagnaia, Kornfeil e Bendsneyder

In Moto 2 vince il francese Johann Zarco e si laurea campione del mondo per la seconda volta consecutiva, ormai pronto al salto in Moto GP per il prossimo anno con il team Yamaha Tech 3. Sul podio con lui il nostro Franco Morbidelli con più di 3" di distacco al quarto podio consecutivo della stagione, davanti a Jonas Folger giunto terzo. Quarto posto per Lorenzo Baldassarri, nono Luca Marini suo compagno di squadra, a punti anche Simone Corsi undicesimo. Sepang amaro invece per il nostro Alessandro Nocco, debuttante alla prima gara e costretto al ritiro, e per Mattia Pasini ventitreesimo.

In Moto GP vince la Ducati di Andrea Dovizioso, davanti a Valentino Rossi e a Jorge Lorenzo entrambi su Yama che scavalca la Honda nella corsa al titolo mondiale dei costruttori, portandosi al primo posto in graduatoria generale. Alla partenza Rossi e Iannone scattano via, poi Iannone cade Rossi resta avanti, ma subisce il ritorno di Andrea Dovizioso che lo passa e va a vincere. È la prima vittoria stagionale per Dovizioso in sella alla Ducati Desmosedici GP e la seconda in carriera per Dovizioso. Valentino Rossi giunge secondo al traguardo, sul podio anche Jorge Lorenzo distaccato dai due di testa. Una gara quella della Malesia caratterizzata dalle cadute, complice l' asfalto bagnato che ha reso il tracciato molto insidioso, ne sa qualcosa il campione del mondo in carica Marquez, che scivola alla curva 11 e giunge poi undicesimo al traguardo. Stessa sorte per Crutchlow che però è costretto al ritiro, quarto Hector Barbera, seguito dal compagno di squadra Loris Baz, sesto Vinales in difficoltà, davanti a Bautista su Aprilia, Miller è ottavo davanti a Pol Espargaro e Danilo Petrucci del team Pramac che chiude la top ten. Adesso appuntamento tra due settimane quando il circo del Moto GP sarà impegnato nell' ultima prova della stagione sul circuito di Valencia, poi la pausa e subito via coi test per la prossima stagione.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password