Nuova invenzione del Mit: il robot ghepardo

primo robot ad emulare le caratteristiche di un grande felide

pubblicato il 17/09/2014 in Scienza e Tecnologia da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

È stato costruito negli Stati Uniti d'America, presso la prestigiosa Università ”Massachusetts institute of technology" (MIT), il primo robot-animale, che è in grado di arrivare a velocità elevate e mantenere un certo controllo della forza. Tra gli studiosi che hanno lavorato all'algoritmo che gli da queste capacità, anche l'ingegnere meccanico Sangbae Kim. 

Il robot ghepardo è una macchina messa a punto da ricercatori del Mit, che riesce a raggiungere velocità come i 50 km orari. Come l'animale della savana, ha uguale agilità, costanza nella corsa e capacità di accelerazione. È meno sottile del ghepardo in carne ed ossa, però può correre scattando da 16 km per arrivare a quasi 50 km orari, capacità che è stata testata con successo dagli studiosi americani. Questi hanno programmato ciascuna delle quattro zampe del robot, affinché si eserciti una determinata forza quando gli arti robotici toccano terra. Per per aumentare la velocità di corsa della macchina è necessario aumentare anche la forza che si imprime sulle zampe quando appoggiano al terreno. Ed è questa la novità più interessante della invenzione; diversamente altri robot  non sono mai stati in grado di mantenere velocità così elevate ma allo stesso tempo costanza e solidità. L'invenzione è stata presentata alla Conferenza internazionale sui robot e sistemi intelligenti che si tiene a Chicago sino al 18 settembre.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password