Universo Smartphone: secondo Apple la vera innovazione non è il Touch ID ma il riconoscimento facciale

La complessa idea dei visionari progettisti di Cupertino

pubblicato il 25/01/2017 in Scienza e Tecnologia da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

TECNOLOGIA – Ultimamente si è spesso parlato di cellulari con schermi pieghevoli, curvi o che permettano lo sbloccaggio dello schermo stesso attraverso la scansione dell’iride.

Proposte in questo senso ci sono state da tutte le più grandi case produttrici, tuttavia la Apple – come spesso fa – ha deciso di lanciarsi ancor più in la. Infatti secondo le indiscrezioni più recenti la nuova generazione di iPhone potrebbe ‘rottamare’ tutte le precedenti idee proponendo una rivisitazione del lettore di impronte digitali – il cosiddetto Touch ID – sviluppando un particolare sistema di riconoscimento facciale del proprietario.

L’idea, riportata da un importante analista come Ming-Chi Kuo, potrebbe derivare dal fatto che il prossimo passo per l’azienda di Cupertino, sarà quello di eliminare del tutto la cornice attualmente presente attorno allo schermo – come già pensato per il prossimo iPhone8 – ma per farlo avrà bisogno di una tecnologia che permetta di integrare allo schermo stesso un innovativo sensore ottico. Tuttavia una grande difficoltà potrebbe essere insita nel fatto che complessa sarebbe l’integrazione del sensore nell’eventuale display curvo.

E’ vero che si tratta di una idea particolare ma esistono già attualmente ottimi sistemi di riconoscimento facciale, tuttavia non possono ancora essere paragonati ad un sistema che dovrebbe essere al tempo stesso stabile e veloce – al contrario di quelli attualmente esistenti – e che possa essere integrato all’interno del corpo di uno smartphone.

Insomma in futuro potrebbe bastare lo sguardo a sbloccare i nostri segreti stando però attenti a non rivelarli a chi ci gira intorno.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password