Come botulino e chirurgia imbruttiscono il vip

Riflessione e pagelle con il chirurgo plastico Giulio Basoccu

pubblicato il 09/04/2015 in Salute e alimentazione da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Il professore Giulio Basoccu,chirurgo plastico, estetico e ricostruttivo, docente a Tor Vergata e responsabile della Divisione di Chirurgia plastica dell'Ini,  mette in guardia tutti coloro che vogliono sembra più giovani  con botulino e operazioni e porta ad esempio alcuni disastri di vip internazionli che boccia senza pietà.

Il professore sottolinea che  botulino non può sostituire il bisturi, ma ammette che etrambi possono fare danni notevoli, ricorda  Renee Zellweger , la famosa Bridget Jones  apparsa irriconoscibile perchè è ricorsa a troppi  trattamenti che le hanno stravolto i lineamenti. 

Tra le bocciate  sicuramente la ex fidanzatina d'america Meg Ryan , che vittima della sindrome da bisturi  ha cambiato del tutto le sue caratteristiche e  bocciatissima Melanie Griffith , che con  tutti i suoi interventi ha finito con il dimostrare più anni di quelli che ha. Altra bocciatura illustre quella relativa a Demi Moore che non è mal ridotta ma presenta un altro grave problema: quello di non voler  invecchiare “Voler apparire una ventenne quando ormai si hanno anche 30 anni in più è sbagliato e pericoloso" dichiara Basoccu.

Il medico non condanna chi vuole migliorare il proprio aspetto a scapito dell’età, ma è bene che lo faccia nello stile  Jane Fonda , che ricorre sicuramente a  medicina e alla chirurgia estetica, ma lo fa in modo attento e graduale  migliorano il suo aspetto senza stravolgere l’età.

Per quanto rigurada  gli uomini non passano gli esami  Sylvester Stallone, Ron Moss e Mickey Rourke che risultano  bambolotti dai lineamente stravolti  e  risulta davvero impietoso il confronto tra loro foto di qualche anno fa con quelle  attuali .

Il professore comunque sottolinea che nel nostro paese dove lo stile è di casa uomini e donne più che cercare la gioverntù a tutti i costi cercano piuttosto l’armonia  estetica e questo  impedisce gli eccessi di cattivo gusto che si trovano negli Usa.  Tra le vip nostrane hanno peccato di dubbio gusto Alba Parietti  lei per prima  pentita di certe scelte, sicuramente eccessiva Nina Moric  .  Promossa a pieni voti   Sabrina Ferilli  della quale Basoccu afferma  "Non si pensi che abbia fatto chissà cosa, il suo volto ha determinate caratteristiche, e poi certo l'attrice si cura, ma non si è stravolta".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password