Vaticano: frasi di Salvini su campi Rom assurde e stupide

Fa discutere la proposta di Salvini di radere al suolo i Campi Rom

pubblicato il 09/04/2015 in Politica da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Nella giornata dedicata all’etnia Rom, ieri otto aprile 2015 Matteo Salvini fa sapere nel corso della trasmissione sulla La7 L’aria che Tira  cosa ne pensa in merito "Cosa farei io al posto di Alfano e Renzi? Con un preavviso di sfratto di sei mesi, raderei al suolo i campi Rom.  Do un preavviso di sfratto di sei mesi  e preannuncio la ruspa. Nel frattempo i Rom, come tutti gli altri cittadini, si organizzano: comprano o affittano casa."

Secondo Salvini in Europa questi campi non esistono è solo un caso italiano. “L'immigrazione regolare e controllata  come in Canada e in Australia, è positiva. E' l'immigrazione incasinata alla Mare nostrum che è un disastro sociale per gli italiani e per gli stranieri. Mi sono rotto le palle  di mantenere decine di migliaia di clandestini". Se uno fa una scelta di vita viaggiante, si spostano  ci sono campi che sono lì da venti, treni anni. In alcuni campi ho visto villette a due piani, solo perché sono semimoventi non pagano l'Imu. Volete stare in Italia? E allora cari rom avete gli stessi diritti e doveri degli italiani" e infine "a mio parere i campi rom sono un modello di segregazione, sfruttamento e isolamento."

In disaccordo la presidente della Camera Laura Boldrini "Questo verbo 'radere' lo trovo abbastanza inquietante."Per la Boldrini i campi rom non devono  essere mantenuti, però ci devono essere soluzioni diverse .

Il cardinale Antonio Maria Vegliò, capo dicastero vaticano per i migranti, pensa che siano esternazioni dovute alla vicinanza delle elezioni, commenta in modo piuttosto duro  "Sono posizioni estreme, assurde, come quelli che dicono 'I musulmani? Li ammazzerei tutti' o 'I migranti? Vadano tutti a casa loro'. Sono frasi stupide, e non varrebbe nemmeno la pena perdere tempo per commentarle".  Tuttavia il porporato ammette  "Certo i rom sono un problema e creano problemi ma è proprio questa la questione, affrontare il problema, cercare una soluzione, che comunque non è facile".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password