Gran Bretagna: addio alla cura delle carie con il trapano

Il nuovo metodo sarà utilizzabile tra tre anni

pubblicato il 17/06/2014 in Salute e alimentazione da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Finalmente, arriva una buona notizia per tutti coloro che da sempre temono il trapano del dentista per la cura delle carie. Gli studiosi britannici del King’s College di Londra stanno elaborando una tecnica chiamata Electrically Accelerated and Enhanced Remineralisation (EAER), capace di accelerare il movimento naturale di calcio e fosfato nel dente danneggiato, senza utilizzare il trapano. Secondo gli scienziati, tale metodo, che sfrutta basse correnti elettriche, sarà utilizzabile tra tre anni. «Non solo il nostro apparecchio è meno doloroso per il paziente e migliore per i suoi denti, ma ci si aspetta che abbia un migliore rapporto qualità prezzo rispetto ai sistemi attuali», ha dichiarato Nigel Pitts, del London Dental Institute presso il King’s College.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password